Museo Marino Marini, Eike Schmidt: “un'assurdità portare via da Pistoia le opere del museo”


Il direttore degli Uffizi, Eike D. Schmidt, è intervenuto sulla vicenda Museo Marino Marini: come vi avevamo raccontato nelle scorse settimane, il cda della Fondazione Marino Marini aveva discusso, nel marzo scorso, la proposta di trasferire le opere dello scultore pistoiese nel museo fiorentino dedicato a Marino Marini (Pistoia, 1901 - Viareggio, 1980). In Toscana esistono due musei dedicato a Marino Marini: in quello di Firenze sono conservate le opere che l’artista donò al Comune di Firenze, mentre nel museo di Pistoia, che ha sede a Palazzo del Tau, si trova il patrimonio artistico che Marino Marini aveva invece deciso di lasciare alla città e che è costituito dalla gipsoteca, dalla videoteca, dalla fototeca, dalla biblioteca e da un ricco corpus di dipinti, sculture e disegni. La proposta di spostare le opere da Pistoia a Firenze aveva suscitato forti polemiche e anche proteste di piazza, registrando peraltro anche l’opposizione del sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi (Fratelli d’Italia).

Proprio il sindaco, a fine gennaio, si era recato nella sede del Ministero per i Beni Culturali al fine di ribadire anche in sede ministeriale il legame tra le opere e la città toscana. E sulle opere, peraltro, la Soprintendenza di recente ha anche posto il vincolo territoriale, contro il quale la Fondazione ha fatto ricorso al Tar.

In favore del Museo Marino Marini di Pistoia adesso, come detto, si è mosso anche Schmidt, che ne ha parlato a margine della presentazione dellla decima edizione del Festival del Giallo a Pistoia, parlando con i giornalisti della sospensione delle attività del museo Marino Marini di Pistoia e del possibile trasferimento delle loro opere nel capoluogo toscano. “Il Museo Marino Marini”, ha dichiarato il direttore degli Uffizi, “è uno dei grandi fari, uno dei punti più alti della cultura di Pistoia e dell’arte territoriale italiana. In questi anni, nei quali Pistoia sta lavorando per diventare sempre di più un centro dell’arte del Novecento e contemporanea, sarebbe un’assurdità portare via, per spostarli altrove, i capolavori di Marino, grandissimo artista tra l’altro proprio pistoiese. È inoltre necessario conservare l’archivio di Marini nella sua integrità insieme alle sue opere”.

A proposito del vincolo, Schmidt ha voluto sottolineare che si tratta di un provvedimento “giustissimo”. “Ed è fondamentale”, ha poi concluso Schmidt, “che le opere di Marino Marini che sono a Pistoia, dove tra l’altro svolgono un importante ruolo di attrattore culturale a Pistoia restino; anzi devono essere valorizzate ancora di più”.

Nella foto: interno del Museo Marino Marini di Pistoia.

Museo Marino Marini, Eike Schmidt: “un'assurdità portare via da Pistoia le opere del museo”
Museo Marino Marini, Eike Schmidt: “un'assurdità portare via da Pistoia le opere del museo”


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER