Dario Franceschini: “i videoclip musicali sono opere d'arte”. E possono accedere al tax credit


Franceschini dichiara i videoclip musicali opere d’arte ed estende anche ai videoclip il tax credit del MiBACT.

I videoclip musicali sono da oggi equiparati in tutto e per tutto a film, videoarte e anche videogiochi: la decisione è del ministro per i beni culturali, Dario Franceschini, che risponde alla alla petizione lanciata da musicisti, autori e cantanti italiani, che chiedevano al MiBACT di riservare al videoclip lo stesso trattamento di cui già godono gli altri prodotti audiovisivi che hanno accesso al tax credit. Da stamani, dunque, tax credit anche per i clip musicali.

“I video musicali”, ha dichiarato Franceschini, “hanno interpretato e interpretano al meglio l’immaginario popolare, facendo sognare intere generazioni e sono delle opere d’arte. Per questo motivo non c’era motivo di escluderli dalle agevolazioni fiscali e stamattina ho corretto un errore: ho firmato il decreto che riconosce a questo specifico prodotto audiovisivo i benefici del tax credit, perché non c’è dubbio che il videoclip sono arte e creatività”.

Nell’immagine: un fotogramma dal videoclip di Rolls Royce di Achille Lauro

Dario Franceschini: “i videoclip musicali sono opere d'arte”. E possono accedere al tax credit
Dario Franceschini: “i videoclip musicali sono opere d'arte”. E possono accedere al tax credit


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER