Roma, inaugurato al Tufello il nuovo grande murale dedicato a Proietti


È stato inaugurato nel quartiere romano Tufello il grande murale di Lucamaleonte dedicato a Gigi Proietti, sulla palazzina dove trascorse la sua infanzia.

Era stato annunciato qualche giorno fa un grande murale dedicato a Gigi Proietti, scomparso il 2 novembre, nel quartiere romano Tufello, dove il popolare attore ha trascorso la sua infanzia. D’après Gigi, questo il titolo dell’enorme opera di street art realizzata da Lucamaleonte, è stata inaugurata ieri sull’intera facciata della palazzina dell’ATER, in via Tonale 6, nella quale Proietti ha vissuto. 

L’iniziativa è stata voluta da Regione Lazio, ATER Roma, AS Roma, Roma Cares e Fondazione Pastificio Cerere, che si è concretizzata, come ha scritto la Fondazione, in “un tributo a un grande attore che è stato capace di eliminare qualsiasi distinzione tra cultura alta e bassa, facendo ridere e divertire generazioni di italiani, ribadendo sempre l’importanza della cultura quale elemento fondamentale per la crescita sociale e civile”.

Il murale è stato realizzato a cura di Marcello Smarrelli che ha dichiarato: “Lo straordinario risultato ottenuto conferma come la street art sia un potente strumento di diffusione e promozione della cultura contemporanea, grazie al suo linguaggio immediato che riesce a comunicare in maniera diretta e trasversale, raggiungendo con efficacia pubblici diversi ed eterogenei”.

Ph.Credit Giorgio Benni

Roma, inaugurato al Tufello il nuovo grande murale dedicato a Proietti
Roma, inaugurato al Tufello il nuovo grande murale dedicato a Proietti


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma