Svizzera, da domani riaprono i musei in tutto il paese. Senza limiti sui giorni


In Svizzera da domani riaprono i musei, 7 giorni su 7, quindi senza limitazioni sui giorni d’apertura come avviene in Italia.

Da domani, lunedì 1° marzo 2021, la Svizzera riapre tutti i suoi musei, così come le biblioteche, i negozi, i giardini zoologici, i giardini botanici, gli impianti sportivi all’aperto. Da domani dunque, a seguito della decisione presa dal Consiglio Federale della Svizzera lo scorso 24 febbraio, in tutto il paese le persone potranno tornare a frequentare i luoghi della cultura. “Grazie a questo allentamento prudente e progressivo”, si legge in una nota, “il Consiglio federale intende ridare un po’ di ossigeno alla vita sociale ed economica, anche se la situazione epidemiologica resta fragile a causa delle nuove, e più contagiose, varianti del virus in circolazione. La prima fase di riapertura prevista dal 1° marzo interessa sostanzialmente attività compatibili con l’obbligo della mascherina e il rispetto delle regole di distanziamento, cui prendono parte soltanto poche persone e in cui i contatti avvengono all’aperto. Oltre che del rischio di trasmissione del virus, il Consiglio federale ha tenuto conto anche di aspetti sociali ed economici”.

La riapertura dei musei avviene però ad alcune condizioni: non si possono organizzare eventi (quindi per il momento diverse attività sono vietate: per esempio, le inaugurazioni di mostre), e non si possono neppure organizzare visite guidate (“sono considerate manifestazioni e non sono autorizzate”, si legge nelle FAQ ufficiali del Consiglio Federale). Inoltre, ai musei vengono applicate le stesse regole sulla capienza che riguardano i negozi (per superfici tra i 41 e i 500 metri quadri, 10 metri quadrati per persona e al massimo 5 persone; tra i 501 e i 1500 metri quadri, 15 metri per persona e massimo 5 persone; oltre i 1.500 metri quadrati, spazio di 25 metri quadrati per persona e massimo 100 persone). Ogni museo è inoltre tenuto a dotarsi di un piano di protezione.

Al contrario di quanto avviene in Italia, in Svizzera non ci sono limiti sui giorni d’apertura: nella confederazione elvetica i musei possono aprire tranquillamente anche il sabato e la domenica.

Nella foto: una sala della Kunsthaus di Zurigo

Svizzera, da domani riaprono i musei in tutto il paese. Senza limiti sui giorni
Svizzera, da domani riaprono i musei in tutto il paese. Senza limiti sui giorni


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma