Arriva la prima manifestazione della storia per il lavoro culturale: domani saranno svelati i dettagli


Sta per arrivare la prima manifestazione della storia per il lavoro culturale. I dettagli saranno svelati in conferenza stampa il 26 giugno 2018.

Una grande manifestazione per la cultura e per il lavoro: sarà la prima nella storia d’Italia, si terrà il 6 ottobre 2018 e i dettagli saranno svelati domani, 26 giugno 2018, in conferenza stampa dal collettivo Mi riconosci? Sono un professionista dei beni culturali. La manifestazione sarà organizzata dai lavoratori e dai professionisti del settore dei Beni Culturali e dello Spettacolo: sarà la prima manifestazione che vedrà uniti professionisti e aspiranti tali, strutturati e precari, più o meno giovani, con più o meno diritti. Domani, in conferenza stampa a Roma (alle ore 17:30, presso il Circolo Arci Sparwasser) gli organizzatori spiegheranno le motivazioni che hanno condotto alla mobilitazione del 6 ottobre, che punterà a spiegare a tutto il paese perché investire in Cultura è possibile, utile e doveroso, e racconteranno la drammatica realtà lavorativa del settore.

La conferenza stampa si pone l’obiettivo di presentare ragioni, modi, tempi e obiettivi di una Manifestazione innovativa e composita, organizzata da tanti tra sindacati, collettivi, comitati, associazioni e singoli cittadini, tra le quali figurano il collettivo Mi riconosci? Sono un professionista dei beni culturali, l’Associazione nazionale archivistica italiana, il gruppo Facciamolaconta, il Comitato Nazionale delle Fondazioni Lirico Sinfoniche, i sindacati Uilpa Bact e Funzione Pubblica Fp - Cgil Nazionale, il movimento Emergenza Cultura, i lavoratori USB dei Musei Civici di Venezia e della Reggia di Venaria a Torino, e non solo.

Tutti i promotori, oltre a rifiutare l’attacco al lavoro del settore culturale, e le relative conseguenze economiche e sociali, che risultano ancora poco note ai più, mirano a denunciare l’attuale profonda crisi istituzionale. Secondo gli organizzatori infatti lo Stato “non solo disattende i suoi principi costituzionali incoraggiando una deriva privatistica della cultura, ma lo fa nonostante il settore produttivo culturale e creativo generi un mo vimento di 250 miliardi all’anno, il 17% del Pil”. La conferenza stampa vedrà la partecipazione, tra gli altri, di Claudio Meloni (FP - Cgil), Federico Trastulli (UILPA BACT) e di tante associazioni e comitati.

Photo Credit

 

Arriva la prima manifestazione della storia per il lavoro culturale: domani saranno svelati i dettagli
Arriva la prima manifestazione della storia per il lavoro culturale: domani saranno svelati i dettagli


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER