Marina Abramović ripropone storica performance e organizza asta benefica per l'Ucraina


Marina Abramović e Sean Kelly in collaborazione con il fotografo Marco Anelli di Artsy e con Baobab Frames organizzano un’asta di beneficenza per aiutare il popolo ucraino. L’intero ricavato andrà a Direct Relief.

Marina Abramović e Sean Kelly in collaborazione con il fotografo Marco Anelli, leader del mercato d’arte online Artsy, e con Baobab Frames organizzano un’asta di beneficenza a sostegno della crisi umanitaria in Ucraina. L’intero ricavato andrà a Direct Relief.

L’asta, in due lotti, offrirà l’occasione unica di essere fotografati seduti di fronte all’artista performativa presso la Sean Kelly Gallery di New York, sabato 16 aprile, nell’ultimo giorno di Performative, la mostra in corso dedicata alla Abramović nella galleria. In questa giornata sarà riproposta la storica performance del 2010 al MoMA in cui l’artista rimase seduta in silenzio su una sedia per otto ore al giorno, per quasi tre mesi, per un totale di 716 ore e mezza, mentre i visitatori del museo si alternavano per sedersi di fronte a lei. Alla Sean Kelly Gallery la Abramović e i vincitori siederanno su due sedie al centro della installazione The Artist is Present, un film in sei proiezioni che documenta, in tempo reale, la sua performance del 2010. Ogni vincitore sarà fotografato con l’artista dal fotografo Marco Anelli e riceverà una copia incorniciata della fotografia firmata sia da Abramović che da Anelli. Riceverà inoltre una copia firmata della pubblicazione di Anelli del 2021, Ritratti in presenza di Marina Abramović, che include i ritratti di tutti i 1545 partecipanti alla performance del MoMA.

L’asta online, ospitata da Artsy, inizierà il 17 marzo e si concluderà il 25 marzo.

In un video virale diffuso da Abramović sul conflitto in corso tra Russia e Ucraina, l’artista ha dichiarato: “Piena solidarietà per il popolo ucraino. Un attacco all’Ucraina è un attacco a tutti noi. È un attacco all’ umanità e deve essere fermato”.

Sean Kelly ha commentato: "Siamo solidali con il popolo ucraino e siamo profondamente preoccupati per l’invasione di Putin e per l’indicibile sofferenza che ha scatenato sul popolo ucraino. Marina ha lavorato in Ucraina e ha molti legami con la zona. Condanniamo questo atto di aggressione e sosteniamo gli sforzi umanitari di Direct Relief. Siamo onorati di collaborare con Marina, Marco Anelli, Artsy e Baobab Frames per raccogliere fondi a sostegno del popolo ucraino".

Per ulteriori informazioni e per fare un’offerta, visitare artsy.net/marinaabramovicforukraine

Immagine: Veduta dell’installazione di Marina Abramović: Performative at Sean Kelly, New York, 4 marzo – 16 aprile 2022. Foto di Jason Wyche. Courtesy Sean Kelly, New York

Marina Abramović ripropone storica performance e organizza asta benefica per l'Ucraina
Marina Abramović ripropone storica performance e organizza asta benefica per l'Ucraina


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Scoperta tra i Sassi di Matera una tomba risalente al IV secolo a.C.
Scoperta tra i Sassi di Matera una tomba risalente al IV secolo a.C.
Palermo, cantiere di restauro aperto al pubblico per gli arazzi fiamminghi di Marsala
Palermo, cantiere di restauro aperto al pubblico per gli arazzi fiamminghi di Marsala
A Milano la protesta dei lavoratori dello spettacolo. 500 bauli in piazza Duomo
A Milano la protesta dei lavoratori dello spettacolo. 500 bauli in piazza Duomo
Royalty Now: su Instagram il profilo che “attualizza” i ritratti dei sovrani antichi
Royalty Now: su Instagram il profilo che “attualizza” i ritratti dei sovrani antichi
Un Piano per dialogo costante tra scuola e luoghi della cultura volto al recupero della socialità
Un Piano per dialogo costante tra scuola e luoghi della cultura volto al recupero della socialità
Soprintendente di Lecce contro Dior: “allestimenti anacronistici, riduttivi e avulsi”
Soprintendente di Lecce contro Dior: “allestimenti anacronistici, riduttivi e avulsi”