L'associazione pro-statua colossale di San Nicola a Bari fa sul serio: emana un bando


A Bari, l'associazione che vuole innalzare una mega-statua di San Nicola all'ingresso del porto comincia a fare sul serio ed emana un bando per individuare l'artista che darà forma al progetto.

Il pubblico ricorderà la questione della mega-statua di san Nicola che a Bari un gruppo di cittadini, riunitisi nell’associazione “Una statua per San Nicola”, vuole innalzare all’entrata del porto del Varco della Vittoria, vicino alla Fiera del Levante: si tratterebbe di un colossale monumento di circa 70 metri (incluso il basamento di 20), che si vedrebbe anche a diversi chilometri di distanza. Per dare un termine di paragone, la Statua della Libertà di New York è alta 93 metri. L’idea è ovviamente accompagnata da mille critiche: pure il sindaco Antonio Decaro si è espresso in merito: il progetto infatti non esiste, e a dicembre il primo cittadino diceva che, in assenza di progetto, “è come parlare degli alieni e degli unicorni”.

L’associazione però non demorde e, onde ovviare all’assenza del progetto, l’associazione ha addirittura pubblicato un “bando di concorso” (il cui testo è stato pubblicato sulla pagina Facebook del sodalizio) rivolto ad artisti o creativi interessati a proporre un progetto. L’idea, si legge nel bando, è che la statua “possa rappresentare un elemento di grande richiamo nazionale e internazionale nel quale possano riconoscersi i valori che il Santo incarna, nonché un landmark e/o brand identitario e culturale barese, pugliese (14 comuni pugliesi oltre Bari vantano il suo patronato) e mediterraneo, in funzione di attrattore turistico-economico e di volano occupazionale”.

“La statua monumentale”, specifica il bando, “avrà altezza finale di 70 metri, e dovrà prevedere la presenza al suo interno di un museo nicolaiano, un teatro esperenziale, un centro studi nicolaiani e anche una ludoteca in grado di far giocare i bimbi del mondo (San Nicola/Santa Claus è noto come protettore dell’infanzia), oltre ai servizi (biglietteria, bookshop, ristorazione, sala offerte per la manutenzione della statua e per le opere di bene, ascensore, strutture per alternativamente abili, ecc.)”. Insomma non solo un monumento ma addirittura un complesso religioso-culturale, tutto dentro al corpo del san Nicolone. Quanto alla collocazione, si parla di un “luogo laico, su sito pubblico o privato da definirsi”. C’è però un suggerimento, quello richiamato all’inizio di questo articolo: la statua “dovrebbe essere collocata all’ingresso del Varco della Vittoria all’interno porto di Bari, quindi inserita nel contesto cittadino tra i quartieri Libertà e Fiera, Marconi, San Girolamo, nell’ambito di un più ampio progetto di riqualificazione della zona”.

Per le candidature c’è tempo fino al 27 settembre. La commissione valutarà con un punteggio le proposte arrivate e in un mese nominerà il vincitore. Che però sa di dover cedere all’associazione “l’opera con i diritti di utilizzazione economica, per cui l’Associazione acquisterà la piena ed esclusiva proprietà e il possesso degli esemplari originali, nonché il complesso dei diritti esclusivi di utilizzazione economica di detta opera, inclusi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, il diritto di pubblicazione, di riproduzione dell’opera in qualunque modo e forma, il diritto di diffusione e comunicazione al pubblico, anche in forma interattiva e su reti telematiche, oltre al diritto di distribuzione, senza limiti di tempo e con estensione di detti diritti a qualunque territorio nel mondo in cui l’opera può essere utilizzata”.

Cosa succederà poi una volta selezionato il vincitore? Questo non è ancora chiaro, ma intanto l’associazione va avanti determinata, nonostante gli appelli per fermare il progetto di far piombare un san Nicola colossale al porto di Bari: per tanti cittadini che hanno firmato una petizione lanciata a dicembre, la statua è infatti “Un colossale TRASH che ci renderà ridicoli agli occhi del mondo”.

L'associazione pro-statua colossale di San Nicola a Bari fa sul serio: emana un bando
L'associazione pro-statua colossale di San Nicola a Bari fa sul serio: emana un bando


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma