In viaggio con Dante, al via la campagna digitale del MiC con tutte le opere dedicate al Sommo Poeta


Il Ministero della Cultura dà il via alla nuova campagna digitale dedicata a Dante Alighieri. 

Parte la nuova campagna digitale del Ministero della Cultura: in occasione del settecentenario della scomparsa di Dante Alighieri il MiC dà il via a In viaggio con Dante

Attraverso le opere di archivi, biblioteche e musei statali tra disegni, incisioni, illustrazioni, dipinti, ritratti, frontespizi, libri, documenti, miniature e sculture si intraprende un percorso nel mondo ultraterreno della Divina Commedia, dalla discesa nell’Inferno, attraverso le cornici del Purgatorio, per giungere infine nel Paradiso. Un “itinerario” pubblicato sulla pagina www.beniculturali.it/viaggiocondante.

“Dante ricorda molte cose che ci tengono insieme: Dante è l’unità del Paese, Dante è la lingua italiana, Dante è l’idea stessa di Italia” ha dichiarato il ministro della cultura Dario Franceschini. Il Ministero della cultura propone una campagna tutta dedicata al Padre della lingua italiana per scoprire le rappresentazioni dei cerchi dell’Inferno, delle cornici del Purgatorio e dei cieli del Paradiso descritti da Dante nella Divina Commedia e rappresentate in vario modo nelle opere del patrimonio culturale italiano".

Molte opere d’arte sono ispirate alla Commedia e a Dante stesso. 

Nell’immagine, il ritratto allegorico di Dante realizzato dal Bronzino.

In viaggio con Dante, al via la campagna digitale del MiC con tutte le opere dedicate al Sommo Poeta
In viaggio con Dante, al via la campagna digitale del MiC con tutte le opere dedicate al Sommo Poeta


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma