Le Terme di Montecatini sono in lizza per entrare nel Patrimonio Mondiale dell'Umanità


Le Terme di Montecatini sono in lizza per entrare a far parte del Patrimonio Mondiale dell’Umanità, in un sito internazionale con altre dieci città europee. L’Unesco si pronuncerà a fine luglio.

Le Terme di Montecatini in Toscana potrebbero essere il prossimo sito italiano a entrare a far parte del Patrimonio Mondiale dell’Umanità: dipenderà tutto da cosa si deciderà durante la 44^ sessione del Comitato intergovernativo del Patrimonio Mondiale che si terrà a Fuzhou, in Cina, dal 16 al 31 luglio. Le Terme di Montecatini fanno parte di un patrimonio internazionale, The Great Spas of Europe, che include undici stazioni termali europee di sette nazioni diverse: Baden bei Wien (Austria), Spa (Belgio), il “Triangolo Boemo” composto da Karlovy Vary, Františkovy Lázně e Mariánské Lázně (Repubblica Ceca), Vichy (Francia), Bad Ems, Baden-Baden e Bad Kissingen (Germania), Montecatini Terme (Italia) e Bath (Regno Unito).

“Ognuna di queste undici città termali”, spiega il comitato che ha proposto la candidatura, “si sviluppò tra il 1700 e il 1930 attorno a sorgenti minerali naturali, che fungevano da catalizzatori per un modello innovativo di organizzazione spaziale dedicato alle funzioni terapeutiche e sociali. Queste eleganti località di cura, svago e socializzazione diedero vita a prototipi architettonici e tipologie urbane che non hanno trovato riscontro in epoche precedenti. Queste città termali rappresentano le pioniere dell’allora nascente turismo moderno. L’atto di ‘Prendersi la cura’, sia esternamente che internamente, ha trovato il suo completamento con l’introduzione di strutture rivolte ai visitatori e da specifiche infrastrutture di supporto alle attività termali, il tutto integrato in un più ampio contesto urbanistico che include spazi ricreativi e terapeutici gestiti con cura e inseriti in un pittoresco paesaggio termale. The Great Spas of Europe segna i più grandi sviluppi negli usi medici tradizionali delle sorgenti da parte dei medici dell’Illuminismo in tutta Europa, compresi quelli all’avanguardia nella medicina diagnostica occidentale. Come insieme di luoghi elitari a livello di risultati scientifici, politici, sociali e culturali, il sito The Great Spas of Europe ha contribuito alla trasformazione della società Europea, riducendo il divario tra le classi sociali d’élite e la nascente classe media. Le città termali sono state teatro di importanti eventi politici e la loro particolare atmosfera creativa ha ispirato opere di eccezionale significato universale nel campo della musica, della letteratura e della pittura”.

Tra i ranghi del Ministero della Cultura, che segue i lavori, l’ottimismo è alto. “Dopo il parere positivo sulla candidatura Unesco proposta dall’Italia della Cappella Scrovegni di Padova”, commenta oggi la sottosegretaria Lucia Borgonzoni, “incassiamo un altro sì”. Il riferimento è alla valutazione dell’ICOMOS, organismo consultivo del Comitato del patrimonio mondiale, che ha dato parere positivo sulla candidatura. L’ICOMOS ha infatti confermato che le grandi stazioni termali europee rappresentano una testimonianza eccezionale del fenomeno del termalismo europeo. La candidatura, secondo l’ICOMOS, evidenzia l’importanza e l’ eccezionale valore universale della cultura termale e della sua architettura come fenomeno del nostro continente, ed è infatti stata preparata comunemente da 7 stati parte dell’Unione Europea.

“L’ambiziosa candidatura di Montecatini, insieme ad altre città”, commenta ancora Borgonzoni, “sottolinea il valore eccezionale universale dell’architettura e della cultura termale italiana. La proposta è il risultato di un impegnativo percorso compiuto dal Ministero della Cultura insieme al Comune di Montecatini Terme, avviato già nel 2012”.

“Come sindaco di Montecatini Terme”, dichiara il primo cittadino Luca Baroncini, “sono felice e onorato della valutazione positiva espressa da ICOMOS anche per la mia città, che mostra chiaramente il potenziale delle Great Spas of Europe di divenire Patrimonio Mondiale. Il fatto che tra le 11 città europee ci sia Montecatini Terme è davvero importante e arriva a completamento di un percorso iniziato più di 10 anni fa, con una collaborazione importante tra gli uffici comunali e il Ministero della Cultura”.

Nell’immagine: le Terme Tettuccio. Foto Terme di Montecatini SPA

Le Terme di Montecatini sono in lizza per entrare nel Patrimonio Mondiale dell'Umanità
Le Terme di Montecatini sono in lizza per entrare nel Patrimonio Mondiale dell'Umanità


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma