Osanna: “I musei devono abbattere ogni barriera fisica e culturale”


Nella Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità il direttore generale Musei è intervenuto sul tema disabilità e musei.

In occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, il direttore generale Musei Massimo Osanna è intervenuto sul tema disabilità e musei

"Come direttore del Parco Archeologico di Pompei ho lavorato a fondo perché un sito di importanza universale come l’antica città vesuviana fosse accessibile per tutti. Oggi il mio nuovo incarico mi consente di declinare questo obiettivo su scala nazionale, affinché tutti i musei del nostro Paese, dai più grandi e celebri ai più piccoli e meno noti possano davvero abbattere ogni barriera fisica e culturale“. ”Immagino un’Italia“ ha concluso ”in cui nessuno, nel visitare gallerie, monumenti, aree archeologiche, si senta diverso o non incluso, proprio in quei luoghi che trovano invece nell’inclusione la loro ragion d’essere. Con grande impegno e spirito di servizio, tutti i dipendenti del ministero, a ogni livello, sono già al lavoro per questo". 

La Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità è stata istituita nel 1992 dall’ONU per promuovere l’inclusione delle persone con disabilità e combattere ogni forma di discriminazione. "L’inclusione sociale delle persone con disabilità è una condizione essenziale per sostenere i diritti umani, lo sviluppo sostenibile, la pace e la sicurezza“ si legge sul sito delle Nazioni Unite. ”L’impegno a garantire i diritti delle persone disabili non è solo una questione di giustizia, è un investimento in un futuro comune".

Osanna: “I musei devono abbattere ogni barriera fisica e culturale”
Osanna: “I musei devono abbattere ogni barriera fisica e culturale”


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma