Parigi: rubata un'altra opera di Banksy, al Centre Pompidou


Nella notte tra il 2 e il 3 settembre è stata rubata un’altra opera di Banksy a Parigi, la seconda in un anno.

Si tratta di un murale che si trova all’esterno del Centre Pompidou, dipinto su un pannello appeso ad oltre tre metri di altezza. L’opera raffigura un topo, immagine-simbolo di Banksy, coperto da un foulard e con un taglierino tra le zampe. Realizzato nel 2018, Banksy afferma su Instagram che il graffito è un omaggio alla rivolta studentesca avvenuta nella capitale francese nel maggio 1968.

A dare l’allarme è stato il Centre Pompidou stesso che, però, sottolinea che quell’opera non le appartiene, data la sua natura di arte di strada, quindi ha potuto sporgere denuncia solo per il danneggiamento del cartello stradale.

L’altra opera di Banksy rubata quest’anno (lo scorso gennaio) è l’immagine di una ragazza triste che si trovava sulla porta di un’uscita di emergenza del Bataclan che l’artista ha realizzato in omaggio alle vittime del locale durante gli attentati del 13 novembre 2015.

Foto: Centre Pompidou

Parigi: rubata un'altra opera di Banksy, al Centre Pompidou
Parigi: rubata un'altra opera di Banksy, al Centre Pompidou


Acquista il nostro libro Cronache dal mondo dell'arte 2020
Tutto il 2020 in un libro di 430 pagine con 60 fotografie a colori, in una selezione di 60 articoli scelti dalla redazione di Finestre sull'Arte.
CLICCA QUI
PER INFORMAZIONI



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER