Pisa, vietato sedersi o sdraiarsi sui gradini dei monumenti. Nuova ordinanza contro il degrado nel centro storico


Il sindaco di Pisa ha firmato una nuova ordinanza contro il degrado urbano nel centro storico. In vigore dal 16 agosto al 31 dicembre 2022. 

Il Sindaco di Pisa Michele Conti ha firmato una nuova ordinanza per contrastare il degrado urbano nel centro storico.

Andrà in vigore da martedì 16 agosto fino al prossimo 31 dicembre e prevede il divieto “di sedersi, sdraiarsi o dormire sul suolo pubblico o nelle aree ad uso pubblico o aperte al pubblico passaggio, sui gradini dei piedistalli della statue e dei monumenti, sulle soglie, sulle pavimentazioni, sui muretti, sui gradini posti all’esterno degli edifici pubblici e privati purché attestanti su area pubblica o soggetta al pubblico transito, sugli spazi verdi, sugli arredi urbani comprese le rastrelliere per le biciclette”. Il divieto non si applica sulle panchine e nelle aree dei pubblici esercizi o aree pubbliche esterne, di pertinenza dell’attività, legittimamente autorizzate all’occupazione di suolo pubblico. È inoltre vietato sdraiarsi o dormire sulle panchine pubbliche ovvero bivaccare nelle aree pubbliche e in quelle soggette a uso pubblico o a pubblico passaggio.

L’ordinanza è volta ad arginare quei fenomeni che contrastano col decoro e la vivibilità urbana e che si concretizzano nell’occupazione impropria di spazi pubblici e privati, di beni monumentali e di arredi urbani.

L’ordinanza antidegrado sarà in vigore nel perimetro circoscritto dalle seguenti vie e piazze del territorio comunale di Pisa.

Zona Pisa Sud:

Piazza della Stazione, via Alfredo Catalani,via Cesare Battisti (fino a Piazzale Carlo Alberto della Chiesa), Rotonda dell’Ordine del Santo Sepolcro, via Silvio Pellico, largo Padri della Costituzione, Piazza Sant’Antonio, via Giuseppe Mazzini (da Piazza Sant’Antonio a via Riccardo Zandonai), via Riccardo Zandonai, piazza Vittorio Emanuele II, via Massimo D’Azeglio, via Giuseppe Mazzini, via Benedetto Croce, piazza Chiara Gambacorti, via Borghese, via Filippo Turati, via Giovanni Pascoli, via del Cottolengo, via Gianbattista Queirolo, via Francesco Bonaini (da via Cristoforo Colombo a via Gianbattista Queirolo), via Cristoforo Colombo, via Corridoni (da Cristoforo Colombo a Piazza della Stazione), via Giacomo Puccini, via Amerigo Vespucci.

Sono compresi anche i loggiati e le Gallerie A e B di viale Gramsci, i loggiati della Stazione Centrale, del Palazzo ex Amministrazione Provinciale, delle Poste Italiane, della Camera di Commercio, la piazza Keith Haring

Zona Pisa Nord:

Piazza Dante Alighieri, via Santa Caterina, Piazza Martiri della Libertà, piazza del Carmine, via di Banchi, via Toselli, Corso Italia.

Sono comprese anche le gradinate della Chiesa e dei palazzi posti in piazza dei Cavalieri.

L’ordinanza prevede che i titolari degli esercizi commerciali situati nell’area di applicazione del provvedimento debbano esporre in vetrina, e in maniera ben visibile dal pubblico all’esterno, un avviso sintetico con i divieti contemplati dalla ordinanza.

L’inosservanza dell’ordinanza è punita con una multa che va dai 25 ai 500 euro.

Pisa, vietato sedersi o sdraiarsi sui gradini dei monumenti. Nuova ordinanza contro il degrado nel centro storico
Pisa, vietato sedersi o sdraiarsi sui gradini dei monumenti. Nuova ordinanza contro il degrado nel centro storico


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Eike Schmidt è positivo al Covid, asintomatico: “quindi continuo a lavorare da casa”
Eike Schmidt è positivo al Covid, asintomatico: “quindi continuo a lavorare da casa”
Musei aperti nei festivi e cinema e teatri dal 27 marzo? Ecco su cosa discute il governo
Musei aperti nei festivi e cinema e teatri dal 27 marzo? Ecco su cosa discute il governo
Coronavirus, in Lombardia chiusi tutti i musei e i luoghi della cultura fino a nuovo ordine
Coronavirus, in Lombardia chiusi tutti i musei e i luoghi della cultura fino a nuovo ordine
In streaming gratuito il capolavoro di Arthur Jafa per capire i problemi degli afroamericani: “Love Is the Message, The Message Is Death”
In streaming gratuito il capolavoro di Arthur Jafa per capire i problemi degli afroamericani: “Love Is the Message, The Message Is Death”
Ancona candidata Capitale Cultura 2022. L'Altro è il tema scelto
Ancona candidata Capitale Cultura 2022. L'Altro è il tema scelto
Polizia greca salva dal mercato nero raro frammento di statua antica
Polizia greca salva dal mercato nero raro frammento di statua antica