Pompei, vandali danneggiano affresco di Bacco e Arianna


A Pompei i vandali hanno danneggiato un affresco raffigurante Bacco e Arianna, che si trovava all’interno di una domus chiusa al pubblico.

A Pompei, è stata danneggiata una porzione di un affresco raffigurante Bacco e Arianna, che si trovava in una domus chiusa al pubblico.

Il fatto è stato riportato ieri dal direttore generale del Parco archeologico di Pompei, Massimo Osanna, che ha così commentato: “Questo pomeriggio un custode ha segnalato alla direzione un atto vandalico in una domus chiusa al pubblico (Regio IX, insula 5, civici 14-16).  La responsabile degli Scavi, Grete Stefani, ha subito presentato denuncia presso la stazione dei carabinieri interna agli Scavi. La direzione ha successivamente mobilitato i propri restauratori per avviare le procedure di recupero e restauro. Mi auguro che vengano presto identificati i responsabili, chi compie questi atti ferisce l’Italia e il suo patrimonio culturale”.

Casi del genere sono piuttosto frequenti quando si verificano grandi affluenze di pubblico nel famoso sito archeologico della Campania: basti pensare che l’ultimo episodio in tal senso è stato l’imbrattamento con succo di melograno di una fontana recentemente restaurata.

Pompei, vandali danneggiano affresco di Bacco e Arianna
Pompei, vandali danneggiano affresco di Bacco e Arianna


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER