Firenze, entro la fine dell'anno si concluderà il restauro-show del David di Piazzale Michelangelo


Prosegue il restauro-show del David di Piazzale Michelangelo a Firenze: è il primo restauro metodologicamente corretto da quando l’opera venne realizzata. Entro la fine dell’anno è previsto il termine dell’intervento. 

Prosegue il restauro del David di Piazzale Michelangelo a Firenze e il termine dell’importante lavoro di riqualificazione e di pulitura del gruppo scultoreo, progettato e diretto dal Comune di Firenze ed eseguito a cura della Cooperativa Archeologia, è previsto entro la fine del 2021. 

Si tratta del primo restauro metodologicamente corretto da quando l’opera è stata compiuta. A tal riguardo sono state eseguite indagini endoscopiche per esaminare l’integrità della statua all’interno e indagini diagnostiche con il supporto del CNR per verificare la composizione della lega in bronzo e il livello di ossidazione derivato da agenti atmosferici e inquinanti.

L’intervento riporterà il David e il basamento a un aspetto più vicino a quello originale, alterando lievemente la percezione visiva ormai acquisita da decenni: la colorazione verde chiaro del David cederà il posto a una verde più scura. L’opera di grande pulitura dell’intero gruppo scultoreo ha permesso l’eliminazione dei fenomeni di ossidazione, mentre l’applicazione di un film protettivo con un delicato intervento a pennello  garantirà l’integrità delle superfici nei prossimi anni.

Il restauro è stato possibile grazie all’accordo tra il Comune di Firenze e la maison fiorentina Salvatore Ferragamo S.p.A. che, tramite Art Bonus, ha fornito un’erogazione liberale destinandola alla conservazione del patrimonio artistico italiano.

La partnership si è concretizzata grazie al progetto di restauro redatto in tempi molto stretti dal Servizio Belle Arti della Direzione Servizi tecnici di Palazzo Vecchio, mediante cui è stato possibile rinnovare il rapporto con uno dei più importanti erogatori cittadini: la proposta è stata formulata pensando a un’importante azione conservativa sul principale museo a cielo aperto fiorentino, la piazza civica, estesa alla terrazza poggiana che celebra l’immagine della città.

Il lavoro di restauro sarà corredato in chiusura da un piano della manutenzione: un dettagliato elenco di interventi programmati nel corso degli anni a venire, per garantire longevità all’opera e all’intervento conservativo che è in fase di completamento.

Come ormai sperimentato in altri grandi cantieri di restauro dell’amministrazione fiorentina, la procedura di gara è stata orientata all’acquisizione di proposte migliorative per la logistica di cantiere, finalizzate a garantire la percezione e la fruizione delle opere oggetto di restauro, con l’intenzione di garantire la conservazione del patrimonio con il minimo impatto alla fruizione pubblica dello stesso. In quest’ambito la ditta affidataria, Cooperativa Archeologia, ha proposto il progetto Cantiere come evento: un cantiere che diventa esso stesso scenografia, per celebrare la restaurazione di icone dell’immaginario collettivo, garantendo la visibilità del monumento per turisti e cittadini in visita a piazzale Michelangelo, che hanno occasione di ammirare i restauratori all’opera. 

A gennaio 2022, in concomitanza con lo smontaggio del cantiere e dei ponteggi del gruppo scultoreo del David di piazzale Michelangelo, i lavori proseguiranno sui gruppi scultorei di piazza della Signoria, dove sono già in corso le operazioni preliminari per l’accantieramento con un progetto che favorirà ulteriormente il turismo esperienziale, con un contatto più diretto con il pubblico.

Quella del David è infatti la prima opera di un intenso programma di restauro delle opere artistiche fiorentine, voluto e commissionato dal Comune di Firenze, che include anche i gruppi scultorei di piazza della Signoria, ovvero la statua equestre di Cosimo I de’ Medici del Giambologna in Piazza della Signoria, Ercole e Caco di Baccio Bandinelli e la copia del David di Michelangelo poste all’ingresso di Palazzo Vecchio, la copia di Giuditta e Oloferne sul l’Arengario di Palazzo Vecchio.

Firenze, entro la fine dell'anno si concluderà il restauro-show del David di Piazzale Michelangelo
Firenze, entro la fine dell'anno si concluderà il restauro-show del David di Piazzale Michelangelo


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER