Dal 15 gennaio quattro edifici negli Scavi di Ercolano saranno aperti stabilmente


Dal 15 gennaio saranno aperti stabilmente quattro edifici nell’area archeologica di Ercolano. Scoprite quali saranno.

Dal 15 gennaio, grazie alla presenza di sei nuovi addetti all’assistenza al pubblico e alla sorveglianza, quattro edifici del sito archeologico di Ercolano saranno stabilmente aperti. 

Questi sono la Casa dei Due Atri, la Casa del Bel Cortile, la Casa dell’Erma di Bronzo e la Casa dei Cervi.

A distinguersi tra esse, è la Casa del Bel Cortile, poiché da un cortile pavimentato con un bel mosaico si accede al piano superiore: è una costruzione differente dalle tipiche case dell’area.

La Casa dei Cervi deve il suo nome a due statue presenti nel giardino raffiguranti due cervi assaliti da un branco di cani.
La Casa dell’Erma di Bronzo è così denominata per un calco dell’erma, ovvero un ritratto su pilastro, in bronzo del padrone della dimora, mentre la Casa dei Due Atri per la presenza di due atri: uno di fronte all’ingresso, l’altro più all’interno con un impluvium.

Fonte: Il Mattino

Immagine

Dal 15 gennaio quattro edifici negli Scavi di Ercolano saranno aperti stabilmente
Dal 15 gennaio quattro edifici negli Scavi di Ercolano saranno aperti stabilmente


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Trento, imbrattata la facciata neogotica della chiesa di San Pietro
Trento, imbrattata la facciata neogotica della chiesa di San Pietro
Il Ritratto di Donna Franca Florio di Boldini all'asta
Il Ritratto di Donna Franca Florio di Boldini all'asta
All'Accademia di Carrara, Maurizio Cattelan e Massimo Bottura salgono in cattedra
All'Accademia di Carrara, Maurizio Cattelan e Massimo Bottura salgono in cattedra
Lorenzo Quinn torna a Venezia con due nuove opere
Lorenzo Quinn torna a Venezia con due nuove opere
Museo Nazionale di Rio, le immagini della distruzione. “Per noi è come l'incendio della Biblioteca di Alessandria”
Museo Nazionale di Rio, le immagini della distruzione. “Per noi è come l'incendio della Biblioteca di Alessandria”
Chi è Carla Di Francesco, il discusso nuovo Segretario Generale del MiBACT
Chi è Carla Di Francesco, il discusso nuovo Segretario Generale del MiBACT