Il Samuele torna sulla facciata di Santa Maria del Fiore


Questa mattina, con l’aiuto di due gru, è stata ricollocata la statua in marmo raffigurante Samuele sottoforma di replica sulla facciata del Duomo di Firenze.

Stamani, con l’aiuto di due gru, è stata reintrodotta nella facciata di Santa Maria del Fiore la statua in marmo raffigurante Samuele, uno dei personaggi dell’Antico Testamento.
Si tratta però di una replica scolpita a mano dalle maestranze della Bottega dell’Opera del Duomo della scultura ottocentesca realizzata da Giovan Battista Tassara.

La statua originale venne rimossa dalla facciata per motivi di conservazione e, dopo essere stata restaurata, entrò a far parte del Museo dell’Opera del Duomo.

A ottobre verranno rimosse dalla facciata del Duomo di Firenze altre tre sculture: Papa Leone Magno, Papa Gregorio VII e Papa Celestino; verranno restaurate e successivamente sostituite da repliche in marmo, come nel caso del Samuele.

Gli interventi odierni rientrano in un ampio progetto di manutenzione e restauro della facciata del Duomo che comprende anche le tre porte in bronzo. “L’intervento si è reso necessario per lo stato conservativo delle porte che presentano la superficie completamente ricoperta da spessi accumuli di polvere e ossidazioni, che nascondono gran parte dei dettagli della decorazione scultorea” ha affermato la Responsabile Restauro e Manutenzione dei monumenti dell’Opera, Beatrice Agostini.

Fonte: Ansa - Qui news Firenze

Photo Credit

 

Il Samuele torna sulla facciata di Santa Maria del Fiore
Il Samuele torna sulla facciata di Santa Maria del Fiore


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER