Scoperta tra i Sassi di Matera una tomba risalente al IV secolo a.C.


Nell’area della Cattedrale Maria SS. della Bruna di Matera è stata scoperta una tomba del IV secolo a.C. con corredo integro: una serie di vasi da simposio. 

Nell’area della Cattedrale Maria SS. della Bruna di Matera, durante interventi volti alla messa in sicurezza di alcuni ambienti del seminario vescovile, è stata rinvenuta una sepoltura che risale al IV secolo a.C

La scoperta è stata compiuta dagli operai addetti ai lavori che hanno trovato una tomba nel banco tufaceo della Civita. All’interno di quest’ultima è stato rinvenuto un corredo con una serie di vasi da simposio, presumibilmente di provenienza apula, completamente integri.

La Soprintendenza Archeologia delle Belle Arti e del Paesaggio della Basilicata ha predisposto la direzione scientifica dello scavo della tomba e dell’indagine archeologica della zona, compito che sarà affidato a due archeologi specializzati nominati dall’Arcidiocesi di Matera-Irsina. 

“Una scoperta eccezionale che aggiunge un nuovo fondamentale tassello alle conoscenze della storia del popolamento antico di questo settore urbano, per il quale sono già note scoperte avvenute nel secolo scorso, riconducibili a uno stesso orizzonte cronologico” ha dichiarato la Soprintendenza.

Ph.Credit

Scoperta tra i Sassi di Matera una tomba risalente al IV secolo a.C.
Scoperta tra i Sassi di Matera una tomba risalente al IV secolo a.C.


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER