Pompei: scoperti affreschi sul bancone di un termopolio, il fast food degli antichi Romani


Nella Regio V di Pompei sono stati scoperti affreschi che decoravano il bancone di un termopolio. A renderlo noto un’immagine sul profilo Instagram di Massimo Osanna.

Sul profilo Instagram di Massimo Osanna, fino agli inizi di gennaio 2019 direttore del Parco Archeologico di Pompei, è apparsa una foto dove si rende noto il ritrovamento di alcuni affreschi nella Regio V. Questi decoravano il bancone di un termopolio, una sorta di luogo di ristoro dove venivano preparati cibi pronti e bevande adatti per pasti veloci in uso nell’antichità classica: si potrebbe definire il fast food degli antichi Romani

Osservando l’immagine pubblicata, gli affreschi appaiono in ottime condizioni, tanto da poter avanzare l’ipotesi che sia raffigurato un Apollo Citaredo, ovvero suonatore di cetra; lo strumento è infatti ben visibile tra le mani della figura seminuda rappresentata nell’affresco, nella foto, a destra.

Si attendono tuttavia maggiori informazioni dagli archeologi.

Immagine: dal profilo Instagram di Massimo Osanna.

Pompei: scoperti affreschi sul bancone di un termopolio, il fast food degli antichi Romani
Pompei: scoperti affreschi sul bancone di un termopolio, il fast food degli antichi Romani


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER