L'Uomo vitruviano di Leonardo da Vinci è tornato in Italia. Si studia la possibilità di esporlo ogni anno


È tornato in Italia l’Uomo vitruviano di Leonardo da Vinci, dopo essere stato per due mesi in Francia alla grande mostra che il Louvre di Parigi ha dedicato al genio toscano nel cinquecentenario della scomparsa. Il disegno ha già raggiunto la sua sede, le Gallerie dell’Accademia di Venezia, sotto la supervisione del direttore Giulio Manieri Elia che il 18 dicembre, data del rientro dell’opera, ha seguito tutte le fasi del trasporto curato da Arteria, con la collaborazione dei Carabinieri del Nucleo di Tutela, della Polizia Aeroportuale e di Save (Presidenza e Ufficio relazioni esterne).

Adesso l’idea delle Gallerie è quella di valorizzare il disegno: così, Manieri Elia, assieme alla responsabile del Gabinetto dei Disegni, Valeria Poletto e alle restauratrici Loretta Salvador e Karmen Corak, stanno studiando la possibilità, una volta terminato il necessario periodo di “riposo” dell’opera (non è ancora stata comunicata però ufficialmente la durata), di esporre al pubblico l’Uomo vitruviano, nelle sale che accoglieranno le opere grafiche della collezione, ogni anno per un periodo di tempo circoscritto e definito in base alle dovute accortezze conservative. Secondo la direzione del museo, questa soluzione darebbe a tutti la possibilità di ammirare questo capolavoro, conservato alle Gallerie a partire dal 1822, quando fu acquistato insieme al resto della raccolta grafica appartenuta al milanese Giuseppe Bossi.

Inoltre, sarà progettato uno spazio permanente dedicato alla complessità del disegno e dei suoi contenuti, attraverso l’utilizzo di tecnologie avanzate per la fruizione virtuale, consentendo così un’esperienza continuativa dell’opera anche quando il foglio originale non potrà essere esposto.

Nell’immagine: Leonardo da Vinci, Le proporzioni del corpo umano secondo Vitruvio - “Uomo vitruviano”, dettaglio (1490 circa; punta metallica, penna e inchiostro, tocchi di acquerello su carta bianca, 34,4 x 24,5 cm; Venezia, Gallerie dell’Accademia)

L'Uomo vitruviano di Leonardo da Vinci è tornato in Italia. Si studia la possibilità di esporlo ogni anno
L'Uomo vitruviano di Leonardo da Vinci è tornato in Italia. Si studia la possibilità di esporlo ogni anno


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Vittorio Sgarbi si insedia come nuovo presidente del MART. “Voglio le collezioni gratis come in Inghilterra”
Vittorio Sgarbi si insedia come nuovo presidente del MART. “Voglio le collezioni gratis come in Inghilterra”
Presentata la stagione 2020 de La Grande Arte al Cinema: da Leonardo agli impressionisti, da Botticelli a Raffaello a Lucian Freud
Presentata la stagione 2020 de La Grande Arte al Cinema: da Leonardo agli impressionisti, da Botticelli a Raffaello a Lucian Freud
Genova, imbrattano sede ANPI con una svastica. La risposta (artistica) è bellissima
Genova, imbrattano sede ANPI con una svastica. La risposta (artistica) è bellissima
Beyoncé vuole girare un video al Colosseo ma non può, perché c'è già Alberto Angela
Beyoncé vuole girare un video al Colosseo ma non può, perché c'è già Alberto Angela
Eike Schmidt invita Ed Sheeran, i Cure e gli altri agli Uffizi. “Chi è più rock di Caravaggio? Venite al museo!”
Eike Schmidt invita Ed Sheeran, i Cure e gli altri agli Uffizi. “Chi è più rock di Caravaggio? Venite al museo!”
Biennale di Venezia, Leone d'Oro alla finta spiaggia della Lituania. Miglior artista Arthur Jafa
Biennale di Venezia, Leone d'Oro alla finta spiaggia della Lituania. Miglior artista Arthur Jafa