Venezia, stabilite le regole del ticket d'accesso. Da maggio si pagheranno 3 euro per entrare in città, aumenti nel 2020


Venezia, approvato il regolamento per il ticket. Si pagherà da maggio 2019 e costerà 3 euro. Aumenti già previsti per il 2020.

Lo scorso 26 febbraio il consiglio comunale del Comune di Venezia, con 22 voti favorevoli, 5 contrari e 6 astenuti, ha approvato il regolamento per l’istituzione e la disciplina del contributo d’accesso al centro storico di Venezia e alle isole minori della laguna. Il ticket per poter entrare a Venezia entrerà in vigore a maggio. Fino al 31 dicembre si pagherà un biglietto di 3 euro, mentre dal 1° gennaio 2020 il ticket sarà di 6 euro, tranne in tre tipologie di giornate stabilite dal Comune: nei giorni di “bollino verde” (limitato accesso) il contributo sarà di 3 euro, mentre salirà a 8 euro nei giorni di “bollino rosso” (afflusso critico di persone) e a 10 nei giorni di “bollino nero” (eccezionale criticità di afflusso).

Il regolamento prevede alcuni casi di esclusione a norma di legge: i residenti nel Comune di Venezia, i lavoratori dipendenti o autonomi che gravitano in città continuativamente o temporaneamente, gli studenti anche pendolari, le persone e i componenti dei nuclei familiari di coloro che pagano l’Imu nel Comune di Venezia. Chi è escluso dovrà dimostrare la propria condizione tramite autocertificazione, certificazione o dichiarazione propria o da parte di terzi, secondo le modalità stabilite dalla giunta comunale.

Previste anche diverse esenzioni. Non pagheranno il ticket: coloro che soggiornano in strutture ricettive situate all’interno del territorio comunale e soggette al pagamento dell’imposta di soggiorno. L’esenzione è riconosciuta dal giorno di arrivo a quello di partenza; i residenti nella Città metropolitana di Venezia; i residenti nella Regione Veneto; chi è nato nel Comune di Venezia; i possessori della carta Citypass “Venezia Unica” abilitata alla navigazione; i bambini di età inferiore a 6 anni chi è affetto da disabilità grave e suo accompagnatore; chi pratica terapie o deve effettuare visite mediche presso strutture sanitarie site in Città antica e nelle Isole minori; chi assiste o accompagna degenti presso strutture sanitarie; chi partecipa a competizioni sportive riconosciute dal Coni, sue federazioni o da Enti di promozione sportiva; chi accede alla Città antica attraverso linee di trasporto pubblico locale appositamente istituite per il trasporto esclusivo all’impianto sportivo al fine di assistere alla competizione sportiva; amministratori e autorità pubbliche che si rechino in Città antica o nelle Isole minori per motivi istituzionali; volontari impegnati in eventi o manifestazioni organizzate o patrocinate dal Comune, dalla Città Metropolitana o dalla Regione; volontari impegnati in attività di emergenza; il personale delle Forze dell’Ordine e delle Forze Armate, incluso quello dei Vigili del Fuoco, per esigenze di servizio; i componenti del nucleo familiare anagrafico di coloro i quali abbiano stipulato un contratto d’affitto in locazione abitativa, ad uso non turistico, di immobile sito nella Città antica o nelle isole minori; il coniuge, unito civilmente, il convivente, i parenti o affini, fino al terzo grado, di residenti nelle aree in cui vale il Contributo di accesso; il coniuge, unito civilmente, il convivente, i parenti o affini fino al terzo grado che si rechino nelle case circondariali o di reclusione della Città Antica per visitare i detenuti; il coniuge, unito civilmente, il convivente, i parenti o affini fino al terzo grado del defunto che partecipino al funerale nella Città antica o nelle Isole minori; il coniuge, il convivente, i parenti o affini fino al terzo grado in visita a persone ospitate in strutture socio-sanitarie situate nella Città antica o nelle isole minori; chi viene convocato presso gli uffici pubblici o giudiziari della Città Antica per ragioni di giustizia (o per altre ragioni di pubblico interesse); le parti processuali e i testimoni in procedimenti che si svolgono nella Città antica; i soggetti passivi che abbiano pagato il Contributo di accesso per l’utilizzo di un vettore navale regolarmente registrato presso l’Autorità portuale di Venezia per i giorni successivi a quello di approdo fino a quello di partenza della nave.

Anche chi è esentato dal pagamento dovrà produrre documentazione per dimostrare la propria situazione. Il ticket si pagherà attraverso il vettore con cui si giunge a Venezia: navi, traghetti, treni, autobus, noleggi con conducente, taxi (anche acquei), lancioni granturismo, aerei. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito del Comune di Venezia.

Foto: Venezia, piazza San Marco. Credit

Venezia, stabilite le regole del ticket d'accesso. Da maggio si pagheranno 3 euro per entrare in città, aumenti nel 2020
Venezia, stabilite le regole del ticket d'accesso. Da maggio si pagheranno 3 euro per entrare in città, aumenti nel 2020


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Avviata la candidatura a Patrimonio Unesco dei portici di Bologna
Avviata la candidatura a Patrimonio Unesco dei portici di Bologna
Picasso, ritrovato dopo vent'anni il ritratto di Dora Maar rubato nel 1999
Picasso, ritrovato dopo vent'anni il ritratto di Dora Maar rubato nel 1999
Torino: riapre al pubblico dopo un lungo restauro la Cappella della Sindone
Torino: riapre al pubblico dopo un lungo restauro la Cappella della Sindone
Chi visita almeno un museo o una mostra all'anno vive più a lungo: lo dice uno studio dello University College London
Chi visita almeno un museo o una mostra all'anno vive più a lungo: lo dice uno studio dello University College London
Notre-Dame, i progetti di ricostruzione più bizzarri e originali, dal roof garden alla guglia fatta di luce o vetro
Notre-Dame, i progetti di ricostruzione più bizzarri e originali, dal roof garden alla guglia fatta di luce o vetro
Giudice ordina la riesumazione del corpo di Dalí
Giudice ordina la riesumazione del corpo di Dalí