Venezia, incidente nel canale della Giudecca: nave da crociera urta battello, 4 feriti. Il video sui social


Incidente questa mattina a Venezia nel canale della Giudecca: una nave da crociera ha urtato un battello turistico causando 4 feriti lievi.

È di quattro feriti lievi il bilancio dell’incidente avvenuto in mattinata nel canale della Giudecca a Venezia: una nave da crociera della MSC ha urtato un battello turistico durante le operazioni d’ingresso nella stazione marittima di Venezia. La grande nave, trascinata da un rimorchiatore, a un certo punto ha perso il controllo (forse per un’avaria al motore e per la conseguente rottura di un cavo di traino) andando a sbattere contro il battello River Countness, che in quel momento aveva a bordo 130 persone. Sul posto si sono recate le ambulanze, la polizia e i vigili del fuoco.

“Questa mattina, intorno alle 8.30”, si legge in una nota della compagnia MSC, “Msc Opera in manovra di avvicinamento al terminal per l’ormeggio ha avuto un problema tecnico. La nave era accompagnata da due rimorchiatori e ha urtato la banchina all’altezza di San Basilio. Contestualmente si è verificata una collisione con il battello fluviale. Sono in corso tutti gli accertamenti per capire l’esatta dinamica dei fatti, la compagnia sta assicurando la massima collaborazione ed è in contatto costante con le autorità locali”. Stando alle testimonianze degli addetti ai rimorchiatori, la nave aveva un’avaria che è stata prontamente segnalata dal comandante, e nonostante i rimorchiatori avessero cercato di fermare la grande imbarcazione, la nave ha comunque continuato ad accelerare finché uno dei cavi di traino non è stato tranciato a causa dell’impatto con il battello. Solo l’urto con la banchina ha fermato la corsa della Msc Opera: adesso occorrerà comprendere perché il motore non si è spento (solitamente le navi hanno un sistema che permette lo spegnimento dei motori in caso di avaria). Sui social è stato diffuso il video dell’impatto.

Nel frattempo, il Comitato No Grandi Navi ha indetto una protesta, e il ministro dei trasporti Danilo Toninelli ha dichiarato che “l’incidente di oggi al porto di Venezia dimostra che le grandi navi non devono più passare dalla Giudecca”, e che “dopo tanti anni di inerzia, finalmente siamo vicini ad una soluzione definitiva per tutelare sia la laguna che il turismo”. Solleciti arrivano dal governatore del Veneto, Luca Zaia: “il ministro dell’infrastrutture decida qualcosa; non si può più attendere. Gli incidenti sono assolutamente possibili nella marina mercantile ma devono avvenir fuori da contesi storici e abitati senza mettere repentaglio vite umane e in condizioni generali di sicurezza. Le proposte di comune e regione sono sagge e fattibili, prevedono una viabilità alternativa e la possibilità di per le navi di manovrare in condizioni di assoluta sicurezza. Ripeto; il ministro a questo punto decida subito. Ha anche l’opportunità e la fortuna di avere proposte realizzabili immediatamente che vengono dal territorio e dagli enti maggiormente coinvolti”.

Venezia, incidente nel canale della Giudecca: nave da crociera urta battello, 4 feriti. Il video sui social
Venezia, incidente nel canale della Giudecca: nave da crociera urta battello, 4 feriti. Il video sui social


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


 A Milano nascerà il Museo Nazionale della Resistenza
A Milano nascerà il Museo Nazionale della Resistenza
Addio a Lionello Puppi, grande storico dell'arte, studioso d'arte e architettura veneta
Addio a Lionello Puppi, grande storico dell'arte, studioso d'arte e architettura veneta
Londra restituisce all'Italia due importanti tesori etruschi trafugati
Londra restituisce all'Italia due importanti tesori etruschi trafugati
Venezia, via al progetto di recupero delle Procuratie Vecchie in piazza San Marco. Saranno aperte al pubblico
Venezia, via al progetto di recupero delle Procuratie Vecchie in piazza San Marco. Saranno aperte al pubblico
Cosa succederà agli eventi musicali? Quando potremo tornare a lavorare? Franceschini risponde all'appello dei musicisti
Cosa succederà agli eventi musicali? Quando potremo tornare a lavorare? Franceschini risponde all'appello dei musicisti
L'Unione dei Buddhisti Italiani istituisce fondo di 1 mln di euro per la cultura. Ecco come chiedere un aiuto
L'Unione dei Buddhisti Italiani istituisce fondo di 1 mln di euro per la cultura. Ecco come chiedere un aiuto



MAGAZINE
primo numero
NUMERO 1

SFOGLIA ONLINE

MAR-APR-MAG 2019
secondo numero
NUMERO 2

SFOGLIA ONLINE

GIU-LUG-AGO 2019
terzo numero
NUMERO 3

SFOGLIA ONLINE

SET-OTT-NOV 2019
quarto numero
NUMERO 4

SFOGLIA ONLINE

DIC-GEN-FEB 2019/2020