Venezia, forse verrà rifatto il Ponte di Calatrava: pietra al posto del vetro


A Venezia lavori in vista per il Ponte di Calatrava: il Comune mette infatti a bilancio una somma per sostituire il piano di calpestio in vetro con lastre di pietra.

Troppo pericoloso il Ponte di Calatrava a Venezia, l’indispensabile collegamento tra piazzale Roma e la stazione: questo il motivo che potrebbe portare il Comune di Venezia a rifare il ponte della Costituzione (questo il suo nome ufficiale) sostituendo il vetro con gradoni in pietra. Il vetro, infatti, con la pioggia e l’umido, e soprattutto con il ghiaccio in inverno, diventa molto scivoloso, e il rischio di capitomboli (con conseguenti richieste di risarcimento) è molto realistico. Il rifacimento delle lastre di vetro sembra dunque una realtà, perché il Comune di Venezia ha messo nel bilancio mezzo milione per questo scopo, anche se prima della concretizzazione occorrerà il parere positivo della Soprintendenza (la sostituzione del vetro con la pietra in realtà non è un progetto nuovo: si parlava già nel 2008, poco dopo l’inaugurazione del ponte, aperto proprio l’11 settembre di quell’anno, di sostituire il vetro, mentre l’ipotesi pietra è spuntata per la prima volta nel 2017).

In inverno il ponte viene regolarmente messo in sicurezza con strisce antiscivolo, ma il pericolo di cadute è sempre molto insidioso. Questa volta però sembra ci siano finalmente le risorse per modificare il ponte (nel bilancio, si legge nel Corriere della Sera, figura infatti la voce “Sostituzione pavimentazione ponte Costituzione”, secondo un piano che prevede l’uso di trachite al posto del vetro).

Il ponte ha generato molte polemiche, e non solo per il suo aspetto. Inizialmente i costi previsti ammontavano a 6,7 milioni di euro, poi aumentati a 11,3 milioni ai quali si aggiungono anche i costi per la manutenzione (tanto da essere stato oggetto di accertamenti da parte della Corte dei Conti), ma polemiche sono in seguito nate anche per l’accesso ai diversamente abili, per l’altezza diversa dei gradini che costringono a modificare il passo via via che si sale o che si scende, la fragilità della parte in vetro (oltre che la sua scivolosità). Adesso si spera dunque che almeno la questione relativa al vetro venga finalmente risolta.

Nell’immagine, il ponte. Foto di Filippo Leonardi - Comune di Venezia

Venezia, forse verrà rifatto il Ponte di Calatrava: pietra al posto del vetro
Venezia, forse verrà rifatto il Ponte di Calatrava: pietra al posto del vetro


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Riaprite le biblioteche di Firenze! La situazione è sconfortante, lavoratori e cittadini scendono in piazza
Riaprite le biblioteche di Firenze! La situazione è sconfortante, lavoratori e cittadini scendono in piazza
Lutto nel mondo dell'arte: si è spento Claudio Cerasi. Palazzo Merulana è nato grazie a lui
Lutto nel mondo dell'arte: si è spento Claudio Cerasi. Palazzo Merulana è nato grazie a lui
Capitale Italiana della Cultura 2022, ecco le dieci città finaliste
Capitale Italiana della Cultura 2022, ecco le dieci città finaliste
Olanda, un mese di lockdown duro sotto le feste. Chiusi di nuovo musei: “è un duro colpo”
Olanda, un mese di lockdown duro sotto le feste. Chiusi di nuovo musei: “è un duro colpo”
Washington, il Museum of the Bible restituisce all'Egitto 5.000 oggetti antichi
Washington, il Museum of the Bible restituisce all'Egitto 5.000 oggetti antichi
Bozza Recovery Plan, briciole alla cultura: l'1,6% del totale, è il settore meno finanziato
Bozza Recovery Plan, briciole alla cultura: l'1,6% del totale, è il settore meno finanziato