Sgarbi su chiusura musei: “ipotesi ridicola, i musei sono servizi pubblici essenziali”


Duro intervento di Vittorio Sgarbi contro la chiusura dei musei (e contro il ministro Dario Franceschini): ’ipotesi ridicola, i musei sono servizi pubblici essenziali’.

Duro intervento dello storico dell’arte Vittorio Sgarbi contro la chiusura dei musei, la misura al vaglio del consiglio dei ministri, annunciata ieri sera dal ministro dei beni culturali Dario Franceschini e ribadita stamani dal presidente del consiglio Giuseppe Conte nel suo intervento alla Camera per illustrare le nuove misure, e che con tutta probabilità sarà inclusa, valida per tutto il territorio nazionale, nel nuovo dpcm in corso di preparazione.

Sgarbi è intervenuto sul tema con un video pubblicato sulla sua pagina Facebook: “‘Che in Italia i musei, i luoghi della cultura, le biblioteche, gli archivi diventino servizi pubblici essenziali ai quali addirittura si applicano i livelli delle prestazioni essenziali, come i trasporti e gli ospedali, è davvero una conquista di civiltà positiva’: queste parole, che oggi sono particolarmente efficaci, sono del ministro Franceschini, il quale deve ritirare, per non essere denunciato, o con un’interrogazione parlamentare, o dalla magistratura, o dalla Corte Costituzionale, la sua ridicola ipotesi di chiudere i musei. Contraddice una legge da lui voluta e votata dal Parlamento. È ora di finirla! Non potete andare avanti come fascisti contro la Costituzione e contro le leggi”.

“Avete sentito il commento di Franceschini”, aggiunge Sgarbi. “Come è possibile che questi pavoni che si vantano di una legge che fanno loro non se la ricordino quando devono chiudere i musei, i teatri, in cinema, ma in particolare i musei? I musei sono beni essenziali, perché quello che dànno i musei è cibo per lo spirito. Allora non si chiudano i trasporti, non si chiudano gli ospedali, non si possono chiudere i musei. Franceschini sei fuori legge! Conte sei fuori legge! Vergognatevi! È fondamentale che agiamo nel nome della legge perché questi fascisti la smettano di togliere diritti con leggi fatte da loro, ecco perché è importante mobilitarsi, perché questa conquista era stata salutata da lui per primo come un’innovazione. Certo, è logico: i musei forniscono beni essenziali. Come chiuderli allora? Abbiamo appena aperto la mostra su Ligabue nella tua Ferrara, non sei venuto a inaugurarla per quello, caro Franceschini, e già meditavi di chiudere i musei. Ma come ti permetti? Vergognati!”.

Sgarbi su chiusura musei: “ipotesi ridicola, i musei sono servizi pubblici essenziali”
Sgarbi su chiusura musei: “ipotesi ridicola, i musei sono servizi pubblici essenziali”


Acquista il nostro libro Cronache dal mondo dell'arte 2020
Tutto il 2020 in un libro di 430 pagine con 60 fotografie a colori, in una selezione di 60 articoli scelti dalla redazione di Finestre sull'Arte.
CLICCA QUI
PER INFORMAZIONI



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER