Arte e colonialismo, a Padova un convegno internazionale con gli esperti mondiali


Il 7 e l’8 febbraio a Padova si tiene il convegno ’Aspetti critici e proposte visive del confronto con l’alterità tra Ottocento e Novecento’

Il 7 e l’8 febbraio 2019, il Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università di Padova ospita il convegno Aspetti critici e proposte visive del confronto con l’alterità tra Ottocento e Novecento. Giornate internazionali di studio, dedicato al tema “arte e colonialismo” e curato da Giuliana Tomasella, Marta Nezzo e Priscilla Manfren. Si tratta di un convegno internazionale che riunisce alcuni tra i maggiori esperti di arti non europee e di produzioni coloniali per mettere meglio a fuoco i complessi e affascinanti rapporti sviluppatisi negli ultimi due secoli tra gli stati del Vecchio Continente e le numerose civiltà ad esso alternative: attraverso il privilegiato medium delle arti visive, vengono messi in luce gli aspetti critici del tema dell’arte quale strumento utile alla propaganda per la costruzione di una coscienza coloniale nazionale e i legami di tale particolare produzione artistica con la storia e le vicende politiche, che segnarono lo sviluppo dell’imperialismo europeo. Oltre ad affondi sugli artisti, che contribuirono allo sviluppo dell’arte coloniale e delle sue manifestazioni, non mancheranno alcune note sugli esiti attuali di quel confronto, rilevando l’attuale assetto del binomio identità-alterità, così come affrontato dai musei e dalla critica nella frequentazione congiunta di oggetti europei e non europei. Si potrà così tracciare un quadro complessivo in cui arte contemporanea, arte non europea, antropologia ed etnologia si intersecano, permettendo di far luce sulle nuove prospettive interpretative degli studi.

Il convegno si colloca nell’ambito del filone di ricerche sulle arti non europee e sulle produzioni coloniali che da anni viene sviluppato dall’Università di Padova. Di seguito il programma delle due giornate, per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito del Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università di Padova.

Giovedì 7 febbraio 2019, ore 14:30

Saluti istituzionali
ANDREA TOMEZZOLI (Dir. Corso di Dottorato in storia, critica e conservazione dei beni culturali)

ARTE COLONIALE: DEFINIZIONE E ASPETTI CRITICI

DOMINIQUE JARRASSÉ (Univ. Bordeaux-Montaigne)
Définition et usages propagandistes de l’art colonial. Approche comparée entre la Belgique, la France et l’Italie (1920 - 1940)

GIULIANA TOMASELLA (Univ. di Padova)
Per una storia dell’arte coloniale: iI libro inedito di Michele Biancale (1940)

RAPPRESENTAZIONI DELL’ALTERITÀ

MASSIMO ZACCARIA (Univ. di Pavia)
Da Sir Robert Napier a Hadish Zemen: per una storia della fotografia in Eritrea 1868-1941

PRISCILLA MANFREN (Univ. di Padova)
La Somalia coloniale tra arte e propaganda: opere e vicende espositive di alcuni autori italiani

MARIA PAOLA DETTORI (Soprint. di Sassari e Nuoro)
Colonie. Riflessioni su identita, fortune e ruolo degli artisti sardi oltremare

CHIARA MARIN (Univ. di Padova)
Le Colonie dei grafici: Dudovich, Testi, Carboni tra fascino esotico e istanze propagandistiche

VANESSA RIGHETTONI (Univ. di Udine)
Immagini, razza e guerra d’Etiopia. Alcuni casi sulla stampa periodica italiana

Venerdì 8 febbraio 2019, ore 09:00

ESPOSIZIONI, MUSEI, ARCHITETTURE

LUÍS ÁNGEL SÁNCHEZ GÓMEZ (Univ. Complutense de Madrid)
La otredad evangelizada y exhibida: una revision de las exposiciones etno-misionales (1851-1958)

MARTA BOSCOLO MARCHI (Direz. Museo d’Arte Orientale di Venezia)
Una dimora per I’Oriente a Venezia. Della collezione Borbone al Museo d’Arte Orientale

LUCA QUATTROCCHI (Univ. di Siena)
Composizione e volume: l’Art Deco in Tunisia tra modelli d’importazione e cultura locale

ARTI EXTRAEUROPEE: PROBLEMI DI RICEZIONE

MARTA NEZZO (Univ. di Padova)
La ricezione scientifica dell’arte africana nell’Italia del primo Novecento: appunti

LUCA PIETRO NICOLETTI (Fondaz. Passare - Milano)
Primitivi a Milano. Momenti di ricezione nel dopoguerra

LEOPOLDO IVAN BARGNA (Univ. di Milano-Bicocca)
Un mondo in bianco e nero? Razza e arte contemporanea, fra collezione e archivio

ALESSANDRO DEL PUPPO (Univ. di Udine)
«Je suis l’autre», ma chi è che parla? Riflessioni su un’esposizione antica e una recente

Arte e colonialismo, a Padova un convegno internazionale con gli esperti mondiali
Arte e colonialismo, a Padova un convegno internazionale con gli esperti mondiali


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER