Buongiorno Ceramica, torna la due giorni dedicata all'arte della ceramica in 40 città italiane


Il 19 e il 20 maggio, nelle 40 città italiane della ceramica, torna l’appuntamento con Buongiorno Ceramica! una due giorni di eventi dedicata a questa arte antica.

Il 19 e il 20 maggio 2018 si rinnova l’appuntamento con Buongiorno Ceramica!, l’evento dedicato all’arte della ceramica, che si tiene in quaranta città in tutta Italia, le città dove è radicata la tradizione di quest’arte plurisecolare: Albisola Superiore, Albissola Marina, Ariano Irpino, Ascoli Piceno, Assemini, Bassano del Grappa, Borgo San Lorenzo, Burgio, Caltagirone, Castellamonte, Castelli, Cava dei Tirreni, Cerreto Sannita, Civita Castellana, Cutrofiano, Deruta, Este, Faenza, Grottaglie, Gualdo Tadino, Gubbio, Impruneta, Laterza, Laveno Mombello, Lodi, Mondovì, Montelupo Fiorentino, Napoli-Capodimonte, Nove, Oristano, Orvieto, San Lorenzello, Santo Stefano di Camastra, Sciacca, Sesto Fiorentino, Squillace, Urbania, Vietri sul Mare, Viterbo.

L’evento, che giunge quest’anno alla sua quarta edizione, coniuga come sempre storia e innovazione, la tradizione dei maestri e degli artisti del passato alle opere dei designer contemporanei, per una manifestazione in grado d’indirizzarsi a un pubblico ampio, giovane e appassionato, anche perché molte sono le proposte che in ogni città vengono dedicate ai visitatori, tra mostre, concerti, performance, laboratori artistici, workshop, letture, aperitivi, degustazioni e molto altro. Sono decine le iniziative in programma, tutte consultabili sul sito www.buongiornoceramica.it, e che si tengono in tutte le quaranta città coinvolte, ma che vedono anche la partecipazione di delegazioni internazionali. Occasione per scoprire o riscoprire la ceramica, per conoscerne le tecniche, per entrare a contatto con gli atelier e i maestri, dunque: evento imperdibile per gli appassionati di quest’antica forma d’arte.

“Con Buongiorno Ceramica!”, commenta Massimo Isola, presidente di AiCC - Associazione Italiana Città della Ceramica, “vogliamo promuovere la cultura della ceramica artistica e artigianale, per riportarla al centro dei canoni e dei costumi italiani. In questi due giorni il pubblico e i cittadini hanno la possibilità di scoprire da vicino il valore di botteghe, laboratori, atelier, ma anche musei e altri luoghi in cui quotidianamente la ceramica viene fatta e pensata. Il dialogo e il confronto con il pubblico è uno stimolo anche per gli stessi ceramisti e artisti, che con passione portano avanti il valore del fatto a mano e della tradizione, aprendo al contempo spazi alla contaminazione necessaria con i linguaggi dell’arte contemporanea e del design e guardando da vicino l’evoluzione dello stile e del gusto. Il grande successo delle precedenti edizioni ci conferma che siamo sulla strada giusta: Buongiorno Ceramica! è infatti l’evento principale dell’AiCC, Associazione Italiana Città della Ceramica, che durante tutto l’anno porta avanti una mobilitazione permanente sul tema della CERAMICA, tenendo sempre viva l’attenzione e la passione su questo elemento che rappresenta l’identità culturale per tanti territori italiani”.

Tutti gli eventi di Buongiorno Ceramica! sono a ingresso gratuito e si svolgono dalle 10 alle 24 in tutte le quaranta città. Le info, oltre che sul sito web linkato sopra, si possono reperire sulla pagina Facebook e si possono seguire le dirette sull’account Twitter @ItaliaCeramica o sull’account Instagram dell’evento.

Nell’immagine, un momento dell’edizione 2017 di Buongiorno Ceramica!

Buongiorno Ceramica, torna la due giorni dedicata all'arte della ceramica in 40 città italiane
Buongiorno Ceramica, torna la due giorni dedicata all'arte della ceramica in 40 città italiane


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER