Milano, il 6 aprile ingresso gratis alla Pinacoteca Ambrosiana per celebrare Raffaello


In occasione dell’evento espositivo Il Raffaello dell’Ambrosiana. In Principio il Cartone, sabato 6 aprile 2019, giorno dell’anniversario della morte di Raffaello Sanzio (6 aprile 1520), la Pinacoteca Ambrosiana sarà aperta gratuitamente per celebrare, insieme alla città, il capolavoro restaurato del genio urbinate.

Oltre al Cartone preparatorio della Scuola di Atene di Raffaello, inserito in un nuovo allestimento su progetto di Stefano Boeri Architetti, sarà visitabile la sezione del museo che raccoglie alcuni dei più straordinari capolavori di tutti i tempi, come l’Adorazione dei Magi di Tiziano Vecellio, la Madonna del Padiglione di Sandro Botticelli, la Madonna in trono con Sant’Ambrogio e San Michele del Bramantino, gli splendidi Vasi di fiori di Jan Brueghel e il Ritratto di Musico di Leonardo da Vinci.

Nel pomeriggio un gruppo di studenti del Liceo Classico Beccaria di Milano (coinvolto in un progetto di Alternanza Scuola-Lavoro) accoglierà i visitatori offrendo loro focus tematici e brevi approfondimenti su alcune opere della Pinacoteca Ambrosiana.

Per tutte le informazioni potete telefonare al numero +39 02 806921, mandare una mail a contatti@ambrosiana.it oppure visitare il sito ufficiale della Pinacoteca Ambrosiana.

Nell’immagine: un dettaglio del Cartone restaurato di Raffaello

Fonte: comunicato

Milano, il 6 aprile ingresso gratis alla Pinacoteca Ambrosiana per celebrare Raffaello
Milano, il 6 aprile ingresso gratis alla Pinacoteca Ambrosiana per celebrare Raffaello


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER