Il Comune di Livorno cerca un direttore scientifico per il Museo della Città


Il Comune di Livorno ha pubblicato un avviso di selezione pubblica per incarico professionale di direttore scientifico del Museo della Città. Domanda entro le 23.59 di venerdì 16 dicembre 2022. 

Il Comune di Livorno ha pubblicato oggi un avviso di selezione pubblica per titoli e colloquio per il conferimento di incarico professionale di direttore scientifico del Museo della Città. L’incarico sarà della durata di 18 mesi e il compenso lordo previsto è di 45 mila euro (compresa Iva se dovuta). La domanda, in carta libera, dovrà essere inviata entro le 23.59 di venerdì 16 dicembre 2022.

La nomina nelle intenzioni dell’Amministrazione Comunale è il presupposto per un ulteriore sviluppo nel funzionamento e nella promozione del sistema museale livornese, del quale il Museo della Città – allestito presso il Polo Culturale dei Bottini dell’Olio è parte integrante e rilevante. Il Museo della Città è stato inaugurato nel 2018, diviso in due sezioni: la prima volta a documentare la storia di Livorno tra l’archeologia e il XX secolo attraverso le collezioni civiche, la seconda, allestita nella chiesa sconsacrata del Luogo Pio è dedicata all’arte contemporanea. Con la mostra Modigliani e l’avventura di Montparnasse, dal 2019 il Comune ha destinato spazi del museo alle esposizioni temporanee.

Come si legge sull’avviso dell’incarico, intenzione dell’Amministrazione è oggi quella di ridisegnare il Museo della Città in modo da poter cambiare allestimento in modo dinamico, avviando una revisione del percorso di visita e dell’allestimento museale, al fine di attualizzarne le funzioni alla luce della volontà di riposizionare strategicamente il Museo di Città nell’ambito dello scenario culturale regionale, con l’obiettivo di accrescere e rafforzare l’identità del Museo e di raggiungere un target di pubblico locale e internazionale.

“Il riallestimento degli spazi del Polo Culturale dei Bottini dell’Olio e della collezione sono finalizzati, tra l’altro, alla creazione di una rinnovata offerta culturale sinergica con la Biblioteca Labronica F.D. Guerrazzi - la cui sezione corrente è ospitata al primo piano del Polo Culturale dei Bottini dell’Olio - e con le altre istituzioni culturali, pubbliche e private, del territorio, alla creazione di nuovi target di visitatori, alla fidelizzazione di contesti e categorie sociali della comunità locale, all’adozione di processi culturali partecipativi, ad una nuova offerta educativa rivolta alle scuole coinvolte non solo tramite attività didattiche, ma anche con iniziative di natura creativa e artistica, nella convinzione che i musei esercitano una imprescindibile funzione formativa nella società, in cui le generazioni più giovani rappresentano gli ”eredi“ del patrimonio storico, artistico, antropologico, politico, culturale, materiale ed immateriale della città”, si legge nell’avviso.

Per candidarsi sono necessari questi requisiti: a) Diploma di Laurea Magistrale (DM 270/04) in Storia dell’Arte (LM-89), in Conservazione dei Beni Architettonici e ambientali (LM-10) ed in Archeologia (LM-2) oppure Diploma di Laurea specialistica (DM 509/99) in Storia dell’Arte (95/S), in Conservazione dei Beni Architettonici e ambientali (10/S) ed in Archeologia (2/S) oppure titolo equivalente/equipollente (Decreto Interministeriale 9 luglio 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 7 ottobre 2009 n. 233); b) Esperienza nella direzione scientifica di strutture culturali pubbliche o private, preferibilmente di carattere museale e/o in materia di tutela e valorizzazione dei beni culturali; c) Esperienza nelle attività di fundraising e marketing culturale; d) Esperienza nell’ideazione e nell’implementazione di progetti di comunicazione; e) Capacità di utilizzo delle tecnologie, in particolare nell’ambito museale e delle istituzioni culturali; f) Buona conoscenza della lingua inglese scritta e parlata.

Le domande dovranno pervenire tassativamente:

- con consegna diretta all’URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico) dell’Ente a Palazzo Comunale, Piazza del Municipio 1 – Livorno, nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13; martedì e giovedì dalle ore 15,30 alle ore 17,30;

– tramite PEC (Posta Elettronica Certificata) – intestata al candidato – al seguente indirizzo del Comune di Livorno: comune.livorno@postacert.toscana.itsecondo le seguenti modalità:

- con allegata scansione in formato PDF della domanda debitamente compilata e sottoscritta dal candidato, con firma autografa, unitamente alla scansione dell’originale di un valido documento di riconoscimento e del curriculum vitae in formato PDF;

- con allegati, in formato PDF, la domanda debitamente compilata e sottoscritta con firma digitale unitamente al curriculum vitae. Sulla busta o nell’oggetto della PEC contenenti la domanda dovrà essere riportata la dicitura “Selezione pubblica Direttore Scientifico del Museo di Città”.

Eventuali ulteriori informazioni potranno essere richieste all’Ufficio Programmazione e Sviluppo del Personale – Concorsi (tel. 0586 820119) ed al Settore Attività Culturali, Musei e Fondazioni (tel. 0586 820522/523) dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 13, ed il martedì e giovedì dalle ore 15,30 alle ore 17,30.

L’avviso integrale è consultabile all’indirizzo http://www.comune.livorno.it – link Concorsi e Selezioni - Selezioni (https://www.comune.livorno.it/concorsoselezione/selezione-pubblica-titoli-colloquio-conferimento-incarico-professionale-direttore) .

Il Comune di Livorno cerca un direttore scientifico per il Museo della Città
Il Comune di Livorno cerca un direttore scientifico per il Museo della Città


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER