In mostra al Museo Marino Marini le sculture di Louise Manzon


Dall’8 luglio all’8 settembre 2019 il Museo Marino Marini di Firenze accoglie le sculture femminili dell’artista franco-brasiliana Louise Manzon.

Dall’8 luglio all’8 settembre 2019 saranno esposte al Museo Marino Marini di Firenze le sculture dell’artista franco-brasiliana Louise Manzon, in occasione della mostra Aion.

Protagoniste della rassegna saranno sculture di figure femminili ricoperte di materiali poveri, quali fili di ferro, frammenti di reti metalliche, cocci di ceramica, ma incoronate come vere regine. Sono archetipi femminili portatrici di vita, di lotte affrontate nella storia, nelle culture, nelle religioni, nelle geografie che custodiscono sogni e speranze. L’arte di Louise Manzon esalta infatti l’immaginario della donna come “custode del principio creatore e madre di un tempo trascendente e assoluto”.

Il concetto di Aion viene assimilato al perenne processo migratorio; rappresenta quindi l’eternità, il tempo che ricomincia incessantemente, senza un vero inizio e una vera fine.

L’arte di Louise Manzon si è sempre occupata del tema della condizione femminile, della vitalità, degli ambienti naturali, delle insidie che li minacciano e della speranza della loro salvezza. Le sue figure rimandano agli archetipi della mitologia greco-romana.

L’evoluzione alle tematiche della vita, dell’ ambiente, del mare e della condizione umana porta l’artista a dare una lettura personale e dolente del dramma delle migrazioni, attraverso figure femminili vestite, ricoperte da materiali poveri: fili di ferro spinato, frammenti di reti metalliche, schegge di ceramica, brandelli di stracci. La sua arte ed espressività si congiunge agli ideali di un mondo e di un ambiente abusato, ma in cerca di riscatto e di miglioramento nell’ auspicio di una vita e esistenza migliore.

Tra le opere in mostra, Anime in attesa, tredici sculture in ceramica che rappresentano la morte, la trasformazione e la rinascita; Dualismo illusorio, dove la donna in lontananza appare in un abito prezioso che, visto da vicino, è invece irto di chiodi. Infine La Trappola, come l’acqua che intrappola i corpi durante la traversata in mare nel processo migratorio.

Per info: www.museomarinomarini.it

Ingresso gratuito

Immagine: Louise Manzon, La Trappola

 

In mostra al Museo Marino Marini le sculture di Louise Manzon
In mostra al Museo Marino Marini le sculture di Louise Manzon


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER