Ambrogio Lorenzetti in Maremma protagonista di una nuova mostra


Ambrogio Lorenzetti torna protagonista di una mostra: è ’Ambrogio Lorenzetti in Maremma. I capolavori dei territori di Grosseto e Siena’, dal 2 giugno al 16 settembre 2018.

Il grande Ambrogio Lorenzetti (Siena, 1290 circa - 1348), dopo l’importante monografica tenutasi a Siena quest’inverno (qui la nostra dettagliata recensione), torna protagonista di un nuovo evento espositivo, focalizzato sulla sua presenza in Maremma: si tratta della mostra Ambrogio Lorenzetti in Maremma. I capolavori dei territori di Grosseto e Siena, che vede l’esposizione di undici opere del pittore senese. La rassegna si tiene a Massa Marittima (provincia di Grosseto), presso il Complesso Museale di San Pietro all’Orto, dal 2 giugno al 16 settembre 2018.

Dopo che la mostra di Siena ha riportato al centro dell’attenzione l’arte di uno dei principali protagonisti della pittura europea del XIV secolo, la rassegna maremmana intende costituire la prosecuzione della monografica del Santa Maria della Scala, anche in considerazione del fatto che proprio a Massa Marittima è conservato uno dei capolavori di Lorenzetti, la grande Maestà a tempera e oro su tavola. Si tratta di un’opera dalla complessa iconografia, con la Madonna in trono al centro, preceduta dalle allegorie delle tre virtù teologali assise sui gradini del trono, e affiancata da figure di santi e profeti. La mostra, integrata da video e pannelli multimediali, offre un panorama d’insieme sulla produzione di Ambrogio Lorenzetti concentrandosi sulle opere maremmane. Tra le opere esposte, il polittico di San Pietro in Castelvecchio, il polittico della Madonna col Bambino e i santi Pietro e Paolo dipinto per la chiesa di Roccalbegna, e ancora la croce dipinta della Pieve di Montenero d’Orcia, la vetrata col san Michele Arcangelo, le sinopie degli affreschi di Montesiepi, l’Allegoria della Redenzione della Pinacoteca di Siena. Il percorso della rassegna si conclude con la visita ai luoghi di Massa Marittima dove lavorò Ambrogio Lorenzetti: la chiesa di San Pietro all’Orto e la cattedrale di San Cerbone.

Gli orari di visita: dal 2 giugno al 30 giugno dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19, dal 1° luglio al 16 settembre dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 20. Biglietti: intero 7 euro, ridotto 5 euro. Il 3 giugno, per la Giornata Nazionale dei Piccoli Musei, alla quale ha aderito anche il Comune di Massa Marittima, l’ingresso sarà gratuito. E ancora, riduzioni per ospiti e turisti nelle strutture ricettive del Comune di Massa Marittima, mentre visite gratuite per i residenti saranno organizzate nei mesi di luglio, agosto e settembre. Per informazioni visitare il sito dei musei di Maremma. Ambrogio Lorenzetti in Maremma. I capolavori dei territori di Grosseto e Siena è promossa dal Comune di Massa Marittima, Comune di Siena, Complesso Museale Santa Maria della Scala, Università di Siena, Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Siena e con il Patrocinio di Musei di Maremma e Parco Nazionale Colline Metallifere grossetane.

Immagine: Ambrogio Lorenzetti, Madonna col Bambino in trono con Virtù teologali, angeli musicanti, santi e profeti detta Maestà di Massa Marittima, dettaglio (1335- 1336; oro, argento, lapislazzuli e tempera su tavole di legno di pioppo; Massa Marittima, Museo di Arte Sacra. Provenienza: Massa Marittima, chiesa di San Pietro all’Orto). foto di Marcello Formichi, su concessione del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo – Polo museale della Toscana. Foto archivio Pinacoteca Nazionale di Siena

Ambrogio Lorenzetti in Maremma protagonista di una nuova mostra
Ambrogio Lorenzetti in Maremma protagonista di una nuova mostra


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma