Arborea. Riflessioni sull'abitare il mondo: in mostra a Seravezza opere per rispettare la natura e gli alberi


Le Scuderie Granducali di Seravezza ospitano fino al 18 agosto 2019 la mostra Arborea. Riflessioni sull’abitare il mondo.

Le Scuderie Granducali di Palazzo Mediceo di Seravezza ospitano dal 20 luglio al 18 agosto 2019 la prima mostra personale di Costantino Paolicchi (Firenze, 1948), dove sono esposti circa quaranta dipinti dedicati agli alberi e alla natura. Questi ultimi sono accompagnati da circa quindici sculture di Mimmo Biribicchi (Groppoli di Mulazzo, 1947). Le opere dello scultore lunigianese nascono dall’interpretazione e dalla valorizzazione di pietre naturali e di resti di vecchi tronchi e radici modellati e levigati dal tempo e dalle piene del fiume Magra.

L’esposizione, dal titolo Arborea. Riflessioni sull’abitare il mondo e a cura di Nicola Micieli, intende far comprendere il necessario rispetto per la natura; per Paolicchi gli alberi sono creature sensibili e dotate di una loro intelligenza, portatrici di un’identità, di una memoria e in grado di raccontare storie meravigliose.

Nel testo introduttivo al catalogo si legge: “c’è una sacralità che si avverte al cospetto degli alberi, c’è un’energia che gli uomini hanno percepito fin dalla notte dei tempi. E c’è una bellezza arcaica, primordiale in ciascuna pianta. Nessun albero, come nessun uomo, è uguale ad un altro. Tutti hanno vissuto esperienze analoghe ma singolari. Sulla corteccia di ogni tronco i muschi, i licheni, le ferite del tempo, i segni lasciati dai parassiti, dagli animali e dagli uomini hanno tracciato una geografia che può essere decifrata, compresa, narrata. Tutta la grande letteratura a livello mondiale ha dedicato agli alberi particolare attenzione, così la pittura che ha loro affidato un ruolo certo non secondario nella visione e nella interpretazione del mondo. E per millenni gli alberi hanno accompagnato il divenire dell’umanità assumendo nelle diverse culture significati di profonda sacralità ed hanno fornito potenti simboli magici e religiosi la cui persistenza indica l’importanza che ancora attribuiscono al mondo vegetale gli uomini e le donne del pianeta Terra: essi dovranno combattere insieme agli alberi e a tutti gli altri esseri viventi una dura difficile battaglia per la sopravvivenza. Questi in sintesi gli argomenti, le tematiche che da anni sorreggono e guidano la mia ricerca pittorica quasi interamente rivolta all’albero”.

Accanto ai dipinti e alle sculture esposte, riflessioni sugli alberi e sulla natura, aforismi e dichiarazioni di personaggi noti nel campo della scienza, della cultura, dell’arte, della letteratura e della politica.

Orari: Tutti i giorni dalle 17 alle 23.

Immagine: Costantino Paolicchi, Il grande faggio (2019; acrilico e mestica sintetica su tavola, 106 x 63 cm)

Arborea. Riflessioni sull'abitare il mondo: in mostra a Seravezza opere per rispettare la natura e gli alberi
Arborea. Riflessioni sull'abitare il mondo: in mostra a Seravezza opere per rispettare la natura e gli alberi


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER