Baldassarre Castiglione e Raffaello. Palazzo Ducale di Urbino celebra l'autore del Cortegiano e il grande artista


Dal 19 luglio all’1 novembre 2020 Palazzo Ducale di Urbino presenta la mostra Baldassarre Castiglione e Raffaello. Volti e momenti della civiltà di corte.

Nelle Sale del Castellare di Palazzo Ducale a Urbino sarà allestita dal 19 luglio all’1 novembre 2020 la mostra Baldassarre Castiglione e Raffaello. Volti e momenti della civiltà di corte, a cura di Vittorio Sgarbi e Elisabetta Soletti

Un progetto che rientra nelle celebrazioni dei cinquecento anni dalla morte di Raffaello, promosso dal Comitato Nazionale, dalla Regione Marche e dal Comune di Urbino. 

In questa occasione verrà raccontata la vicenda di uno delle figure centrali del Rinascimento, Baldassarre Castiglione (Casatico, 1478 – Toledo, 1529), l’umanista e letterato noto per il Cortegiano, l’opera che fornì il modello di comportamento per l’alta società d’Europa. 

Sarebbe tuttavia riduttivo presentare la figura di Castiglione unicamente come l’autore del Cortegiano: la mostra intende evidenziare la sua personalità di intellettuale finissimo, vicino a grandi artisti, in particolare a Raffaello, ma anche a scrittori, intellettuali, regnanti e papi. Fu anche un attento politico e militare al servizio dello Stato della Chiesa, del Marchesato di Mantova e del Ducato di Urbino.

La rassegna vuole ricostruire l’intera vicenda di Castiglione contestualizzandola accanto a figure del suo tempo, come Guidobaldo da Montefeltro Duca di Urbino, Leone X, gli Sforza, i Gonzaga, Isabella d’Este, l’Imperatore Carlo V, artisti quali Raffaello, Leonardo, Tiziano, Giulio Romano, e intellettuali come Pietro Bembo. 

La mostra è suddivisa in sette sezioni che illustrano con opere e strumenti multimediali l’epoca di Baldassarre Castiglione; presenti anche abiti per feste, tornei e parate, armi, antiche edizioni e manoscritti.

“Unire i nomi di Raffaello e di Baldassarre Castiglione” sottolinea la curatrice Elisabetta Soletti "significa dare il giusto rilievo al fondamentale contributo del sommo artista e del grande scrittore nella creazione del mito di Urbino e della sua corte nei primi decenni del Cinquecento. A entrambi infatti si deve l’affermazione del primato culturale del Rinascimento italiano in tutta Europa. Il Cortegiano a lungo ha rappresentato il modello ideale dei valori della civiltà delle corti, come è documentato dall’eccezionale successo editoriale dell’opera, che fu tradotta in tutte le principali lingue nazionali, spagnolo, portoghese, francese, inglese, tedesco, polacco. Un successo che conobbe una profonda e duratura fortuna fino al XVIII secolo”.

Immagine: Raffaello, Ritratto di Baldassarre Castiglione (1516-1519). Riproduzione di FACTUM ARTE

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraBaldassarre Castiglione e Raffaello. Volti e momenti della civiltà di corte
CittàUrbino
SedePalazzo Ducale di Urbino
DateDal 19/07/2020 al 01/11/2020
CuratoriVittorio Sgarbi, Elisabetta Soletti
TemiQuattrocento, Cinquecento, Arte antica

Baldassarre Castiglione e Raffaello. Palazzo Ducale di Urbino celebra l'autore del Cortegiano e il grande artista
Baldassarre Castiglione e Raffaello. Palazzo Ducale di Urbino celebra l'autore del Cortegiano e il grande artista


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


La street photography di Robert Doisneau in mostra a Bologna, a Palazzo Pallavicini
La street photography di Robert Doisneau in mostra a Bologna, a Palazzo Pallavicini
Da Gentile da Fabriano al Pinturicchio, tutta l'Umbria è in mostra a Perugia
Da Gentile da Fabriano al Pinturicchio, tutta l'Umbria è in mostra a Perugia
Torino, la mostra di Venia Dimitrakopoulou che riflette sul ruolo dell'artista come eroe che risveglia le coscienze
Torino, la mostra di Venia Dimitrakopoulou che riflette sul ruolo dell'artista come eroe che risveglia le coscienze
Roma, i “Sudari” di Gianluigi Colin in mostra a Visionarea Art Space
Roma, i “Sudari” di Gianluigi Colin in mostra a Visionarea Art Space
Gasometro M.A.N. 3: Carlo Valsecchi rilegge la storia industriale di Bologna alla Pinacoteca Nazionale
Gasometro M.A.N. 3: Carlo Valsecchi rilegge la storia industriale di Bologna alla Pinacoteca Nazionale
Tiziano torna nella sua casa natale attraverso i suoi ritratti: due poco noti e uno perduto
Tiziano torna nella sua casa natale attraverso i suoi ritratti: due poco noti e uno perduto