Quattrocento - Finestre sull'Arte

La Madonna Van der Paele, la più grande opera di Jan van Eyck dopo il Polittico di Gent

La Madonna di Joris van der Paele è la più grande opera di Jan van Eyck (Maaseik, 1390 circa – Bruges, 1441) dopo il Polittico dell'Agnello mistico. L'opera fu realizzata tra il 1434 e il 1436 su incarico di Joris van der Paele (137...
Leggi tutto...
La preziosa rassegna di Padova al Museo Diocesano: “A nostra immagine. scultura in terracotta del Rinascimento da Donatello a Riccio”

La preziosa rassegna di Padova al Museo Diocesano: “A nostra immagine. scultura in terracotta del Rinascimento da Donatello a Riccio”

Il virus, che ha il superbo nome di "Corona", spegnendo ogni articolazione sociale nel nostro amato Paese ha reso recondite anche alcune mostre che si vorrebbe definire "minori", ma che assolvono sempre alla funzione di rivelare il connettivo delle a...
Leggi tutto...
Le opere e i luoghi di Jan van Eyck a Bruges, nel cuore delle Fiandre

Le opere e i luoghi di Jan van Eyck a Bruges, nel cuore delle Fiandre

Agli inizi degli anni Trenta del Quattrocento il pittore fiammingo Jan van Eyck (Maaseik, 1390 circa – Bruges, 1441), dopo aver trascorso un anno a Lille, si trasferì a Bruges, nelle Fiandre Occidentali, al servizio dei duchi di Borgogna...
Leggi tutto...

Ma com'era riuscito Jan van Eyck a creare opere così realistiche? Ecco come arrivò alla sua rivoluzione ottica

Uno dei passaggi letterarî più citati sul grande Jan van Eyck (Maaseik, 1390 circa - Bruges, 1441) è l'incipit del capitolo a lui dedicato nel De viris illustribus di Bartolomeo Facio (La Spezia, 1400 circa - Napoli, 1457): il trattato dell'umani...
Leggi tutto...
L'emozione del Guercino e del suo dramma sacro, nella sua Cento

L'emozione del Guercino e del suo dramma sacro, nella sua Cento

Narra l'erudito Gaetano Atti, nel suo Sunto storico della città di Cento, che il 6 luglio del 1796 giunsero nel borgo due commissarî napoleonici, tali Ciney e Berthollet (da identificare, con tutta probabilità, coi pittori Jacques-Pierre Tinet e ...
Leggi tutto...
Dieci capolavori rinascimentali commissionati direttamente da Lorenzo il Magnifico

Dieci capolavori rinascimentali commissionati direttamente da Lorenzo il Magnifico

Lorenzo il Magnifico (Firenze, 1449 - Careggi, 1492) è passato alla storia per essere stato uno dei più grandi patroni dell'arte e uno tra i più munifici mecenati di tutti i tempi. Le sue larghissime disponibilità economiche gli consentirono di fin...
Leggi tutto...
La meraviglia dell'antico in Luca Signorelli. Il fascino classico di Roma in mostra ai Musei Capitolini

La meraviglia dell'antico in Luca Signorelli. Il fascino classico di Roma in mostra ai Musei Capitolini

Sul finire dell'Ottocento, Maud Cruttwell, autrice d'una tra le prime monografie estese su Luca Signorelli (Cortona, 1450 circa - 1523), scrisse che il grande artista cortonese sarebbe stato destinato a trovare nient'altro che amarezze a Roma. Ef...
Leggi tutto...

Novità per Lorenzo di Credi: un Tondo di committenza Portinari

Fra le opere che la ricerca storico-artistica ha legato al nome di Lorenzo di Credi (autografi, opere di scuole e di bottega, attribuzioni), molte sono perdute o non identificate: pertanto, quando qualcuna torna in luce, è opportuno propor...
Leggi tutto...



Articoli meno recenti... | Ultima pagina
Totale: 8 pagine






Login abbonamento online


Password dimenticata

Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma