Una sfilata di moda...dipinta: a Innsbruck in mostra i vestiti principeschi di tre secoli di storia


Il Castello di Ambras a Innsbruck accoglie fino al 3 ottobre 2021 una mostra dedicata ai vestiti principeschi e alle mode nell’abbigliamento attraverso tre secoli di storia.

Fino al 3 ottobre 2021 sono in mostra al Castello di Ambras a Innsbruck vestiti principeschi che ripercorrono tre secoli di storia. 

Princely Wardrobes of three centuries, questo il titolo dell’esposizione in una delle più sontuose residenze asburgiche (fu donato arciduca Ferdinando II alla moglie Philippine Welser), si concentra sul guardaroba principesco dal Cinquecento al Settecento. Attraverso le mode nell’abbigliamento è possibile comprendere le condizioni economiche, culturali, sociali e politiche di un individuo, poiché in passato ne erano riflesso. Indossare abiti realizzati con tessuti lussosi o molto decorati e anche alla moda, era prerogativa dell’élite e costituiva quindi un segno di distinzione sociale. Anche nei ritratti, gli esponenti dell’alta società si facevano raffigurare con abiti adeguati al loro stato. 

Oltre a documenti e fonti scritte, la mostra propone dipinti della ritrattistica asburgica attraverso cui si intende ripercorrere la moda più rappresentativa dal Rinascimento al Barocco. Una sfilata di moda... dipinta che coinvolge ben tre secoli. 

Tra i ritratti presenti, quello dell’imperatore Massimiliano I (1459-1519), quello di Bianca Maria Sforza (1472-1510), seconda moglie di quest’ultimo, quelli di Philippine Welser (1527 - 1580) e dell’arciduca Ferdinando II d’Austria (1529 - 1595), dell’arciduca Ferdinando Carlo d’Austria, dell’elettore Augusto di Sassonia; e ancora il ritratto della regina Elisabetta I d’Inghilterra, dell’arciduchessa Anna d’Austria, della regina di Francia Maria Antonietta e molti altri. 

Oltre all’abbigliamento, anche gli accessori avevano un ruolo significativo: guanti, ventagli, sciarpe, fazzoletti e gioielli erano veri status symbol

Per tutte le info: https://www.schlossambras-innsbruck.at/en/visit/exhibitions/fashion-show/

Immagine: Frans Pourbus d. J., Maria Maddalena d’Austria, Granduchessa di Toscana (1603-1604; olio su tela, Vienna, Kunsthistorisches Museum, Gemäldegalerie, inv. 3385)

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraPrincely Wardrobes of three centuries
CittàInnsbruck
SedeCastello di Ambras
DateDal 17/06/2021 al 03/10/2021
TemiPhilippine Welser, Innsbruck, Castello di Ambras, Ferdinando II

Una sfilata di moda...dipinta: a Innsbruck in mostra i vestiti principeschi di tre secoli di storia
Una sfilata di moda...dipinta: a Innsbruck in mostra i vestiti principeschi di tre secoli di storia


La consultazione di questo articolo è e rimarrà sempre gratuita. Se ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante, iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Dalle foreste dell'Amazzonia a Milano, l'arte brasiliana di Bia Doria è in mostra a Palazzo Litta
Dalle foreste dell'Amazzonia a Milano, l'arte brasiliana di Bia Doria è in mostra a Palazzo Litta
Fato e destino nell'arte dall'antichità ai giorni nostri: una mostra a Mantova con opere di Klimt, Wildt e tanti altri
Fato e destino nell'arte dall'antichità ai giorni nostri: una mostra a Mantova con opere di Klimt, Wildt e tanti altri
A Milano una mostra su Guy Harloff, con quaranta opere e un focus sul suo rapporto col jazz
A Milano una mostra su Guy Harloff, con quaranta opere e un focus sul suo rapporto col jazz
I ritratti, i mosaici e i ready made di Maurizio Galimberti. Un'antologica a Senigallia
I ritratti, i mosaici e i ready made di Maurizio Galimberti. Un'antologica a Senigallia
In Spagna una grande mostra su Félix González-Torres, artista dell'identità queer
In Spagna una grande mostra su Félix González-Torres, artista dell'identità queer
Slitta a marzo 2020 la mostra a Cremona che riunisce le due versioni di Gentileschi del Riposo durante la fuga
Slitta a marzo 2020 la mostra a Cremona che riunisce le due versioni di Gentileschi del Riposo durante la fuga