La poesia dell'attimo di De Pisis protagonista di una rassegna a Ferrara


A Ferrara presso il Padiglione d’Arte Contemporanea verrà allestita una mostra dedicata alla carriera artistica di De Pisis.

Aprirà al pubblico il 22 dicembre 2018 presso il Padiglione d’Arte Contemporanea di Ferrara la mostra De Pisis. La poesia dell’attimo, che chiuderà i battenti il 2 giugno 2019.

La ricca rassegna esporrà una selezione di opere provenienti dal Museo d’Arte Moderna e Contemporanea “Filippo De Pisis” per presentare ai visitatori le tappe più significative della carriera artistica del pittore. Grazie inoltre alle ricerche condotte sull’Archivio Raimondi conservato presso l’Università di Bologna, sarà presente una selezione di lettere, cartoline e testi autografi che, dagli anni Venti ai Cinquanta, De Pisis inviò a un amico fraterno, lo scrittore e critico bolognese Giuseppe Raimondi, utile per la ricostruzione cronologica della carriera dell’artista.

Durante la sua giovinezza, De Pisis utilizzò la letteratura come strumento per esprimere l’anima della natura, degli oggetti, delle persone e dei luoghi, in particolare Ferrara. Anima che traspose nei suoi dipinti, come nella Natura morta con il martin pescatore (1925).

Negli anni della maturità, trascrisse sulla tela le pure emozioni provate di fronte all’oggetto della rappresentazione: ne sono esempi le vedute urbane, come La Coupole (1928), le nature morte come I pesci marci (1928), oppure dipinti come il Gladiolo fulminato (1930) e La lepre (1933). 

Due grandi temi saranno evidenziati nel percorso espositivo: la bellezza efebica, rappresentata con matite o pennelli sui fogli di un “diario per immagini”, e il dialogo tra nature morte realizzate da De Pisis e quelle raffigurate da Giovanni Boldini

L’esposizione, a cura di Lorenza Roversi, si chiuderà con opere che risalgono al periodo del ricovero nella clinica di Villa Fiorita: tra queste, La rosa nella bottiglia (1950), Le pere – Villa Fiorita (1953). 

Per info: www.palazzodiamanti.it

Orari: da martedì a domenica dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 18. 

Biglietti: Intero 4 euro, ridotto 2 euro. Gratuito per minori di 18 anni.

Immagine: Filippo de Pisis, Natura morta col martin pescatore (1925; Olio su cartone, 46 x 71,5 cm; Ferrara, Museo d’Arte Moderna e Contemporanea “Filippo de Pisis”)

La poesia dell'attimo di De Pisis protagonista di una rassegna a Ferrara
La poesia dell'attimo di De Pisis protagonista di una rassegna a Ferrara


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER