Diego Perrone crea una scultura in bronzo che dialoga con l'antico al Museo Nazionale Romano


La notte all’indietro pesa è il titolo del progetto di Diego Perrone (Torino, 1975) pensato per il Museo Nazionale Romano, vincitore della III edizione del bando Italian Council (2018), concorso ideato dalla Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie urbane (DGAAP) del Ministero per i Beni e le Attività Culturali

La notte all’indietro pesa è una scultura realizzata con una particolare fusione a cera persa del vetro e allestita nella Sala della dea Roma di Palazzo Massimo. Questo ambiente ospita un affresco di una Venere del IV secolo a.C., integrato nel Seicento e da qui conosciuto come “Dea Roma”La notte all’indietro pesa nasce da un dialogo con il contesto, l’iconografia dell’affresco e le sue rielaborazioni nel tempo.

Il progetto Italian Council nasce con l’obiettivo di promuovere l’arte contemporanea italiana nel mondo. Per questo l’opera di Diego Perrone arriva a Roma dopo essere stata presentata in primavera nell’Oregon, presso il Bullseye Projects di Portland, e proseguirà a gennaio prima all’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles e poi al Museo svizzero di San Gallo a febbraio. L’itinerario dell’opera terminerà a settembre 2020, quando sarà installata definitivamente nella Crypta Balbi.

Il catalogo è acura di Mousse Publishing e sarà presentato in occasione del finissage della mostra.  

Orari: da martedì a domenica dalle 9 alle 19.45.

Per tutte le informazioni potete visitare il sito ufficiale del Museo Nazionale Romano.

Nell’immagine: Museo Nazionale Romano - Palazzo Massimo

Fonte: comunicato

Diego Perrone crea una scultura in bronzo che dialoga con l'antico al Museo Nazionale Romano
Diego Perrone crea una scultura in bronzo che dialoga con l'antico al Museo Nazionale Romano


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma