Firenze, ecco come sarà la 32a Biennale Internazionale dell'Antiquariato


Dal 24 settembre al 2 ottobre 2022 a Palazzo Corsini, dopo tre anni, torna in presenza la 32a BIAF - Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze, la più antica mostra mercato al mondo e quella di riferimento per la grande arte italiana.

A Palazzo Corsini, dal 24 settembre al 2 ottobre 2022, torna la BIAF - Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze, giunta all’edizione numero 32. Nelle stanze e saloni della splendida residenza seicentesca affacciata sul fiume Arno, saranno accolte circa ottanta gallerie con un nuovo allestimento a cura dell’interior designer, scenografo e regista Matteo Corvino. La BIAF in sigla, la più antica mostra mercato al mondo e quella di riferimento per la grande arte italiana, alla cui guida troviamo in qualità di Presidente il Sindaco Dario Nardella e di Segretario Generale Fabrizio Moretti coadiuvati da un Comitato Direttivo, è l’unica fiera a tenersi in un edificio storico di grande valore, dove si svolgerà anche la tradizionale cena di gala. Allestita lungo tutto il Palazzo, sarà curata da Gucci Osteria da Massimo Bottura, il ristorante con una stella Michelin guidato dai co-executive chef Karime López e Takahiko Kondo e situato all’interno del Gucci Garden di Piazza della Signoria.

Saranno esposti tesori dal Rinascimento fiorentino al grande Novecento italiano e internazionale. Ma anche sculture e reperti romani, etruschi, medievali accanto ad esempi del design italiano ed internazionale che hanno plasmato il gusto del più recente secolo. Nei giorni della Biennale sarà possibile confrontarsi con antiquari ammirati in tutto il mondo. Grandi ritorni e importanti riconferme di mercanti internazionali porteranno il meglio di dipinti di ogni epoca, disegni, sculture, arredi, ceramica, gioielli. Dopo due giornate riservate al Comitato di Vetting, la BIAF aprirà le sue porte alla stampa la mattina del 22 settembre, mentre la sera, con la Notte dei Fuochi ispirata alle feste fiorentine rinascimentali, si festeggia l’apertura ufficiale della Biennale.

Tra le iniziative che animeranno le giornate della mostra, la proiezione di anteprima di Eternal Memories, il primo docu-game al mondo che intende raccontare alle giovani generazioni l’arte antica attraverso un momento ludico per avvicinarli a questo universo. Giocabile in italiano e in inglese, Eternal Memories potrà essere scaricato gratuitamente su tutti gli smartphone e iPad attraverso le principali piattaforme di APP e intende raggiungere milioni di giocatori in tutto il mondo tra la platea di oltre 2 miliardi di giocatori abituali. Il gioco è prodotto per BIAF da Golem Multimedia, con la collaborazione di TuoMuseo e il sostegno di Consultinvest.

Proiettata verso il futuro grazie ad EY, Innovation Partner di questa 32° edizione BIAF. Sarà disponibile per i presenti un corner EY, dedicato all’innovazione in cui sperimentare il legame tra nuove tecnologie e arte, e uno spazio museale all’interno del Metaverso con opere d’arte premiate nelle precedenti edizioni della BIAF per vivere, anche da remoto, un’esperienza immersiva. La mostra nel Metaverso sarà arricchita da attività interattive digitali. EY ospiterà anche un panel sul ruolo delle tecnologie nel mondo dell’arte.

La BIAF e la tradizione di mecenatismo

Con la donazione della splendida pala d’altare di Durante Alberti, raffigurante la Trinità e i santi Andrea, Maria Maddalena e Cristina (olio su tela, cm 373 x 192,5) da parte di Fabrizio Moretti e Eleonora e Bruno Botticelli, per commemorare la memoria dei loro rispettivi genitori, alla Cattedrale di Sansepolcro, risarcendo la chiesa di una grave perdita subita in passato (qui un approfondimento). L’opera rappresenta al meglio le qualità pittoriche di Durante Alberti, originario di Sansepolcro e appartenente a una vera e propria dinastia di artisti. Suo padre era l’intagliatore Romano, detto Nero, autore di statue lignee e oggetti di arredo. Nella chiesa l’opera sarà riaccostata, dopo oltre un secolo e mezzo, a un altro raffinato dipinto eseguito da Durante Alberti per la cattedrale di Borgo e tuttora presente nella chiesa, l’ancona raffigurante l’Adorazione dei pastori realizzata per la cappella Pichi.

Mentre, grazie al sostegno economico della Biennale dell’Antiquariato, la Fondazione Archivio Museo Richard Ginori della Manifattura di Doccia ha dato avvio a un’importante campagna di restauro di un nucleo significativo di preziosi modelli in cera, gravemente danneggiati dall’umidità negli anni seguiti alla chiusura e all’abbandono del Museo Ginori. Gli otto modelli oggetto del restauro raccontano una storia poco conosciuta, ma estremamente interessante della collezione: fin dai primissimi anni di attività della sua manifattura, il fondatore Carlo Ginori acquistò numerose forme direttamente dalle botteghe dei più importanti artisti tardo barocchi fiorentini per poterne riprodurre le opere in porcellana. Da quei calchi furono tratti modelli in cera, gesso o terracotta che, esposti nella stanza dei modelli del primo nucleo del museo, venivano mostrati e proposti alla committenza. Tra i modelli oggetto del restauro si segnalano il gruppo raffigurante Apollo e Marsia (ora in stato frammentario), tratto da un’opera dello scultore fiorentino Giovan Battista Foggini e realizzato su un calco eseguito nel 1748 dal figlio Vincenzo; e i gruppi con Venere che spenna Amore e Leda col Cigno, i cui archetipi in bronzo si devono all’invenzione dello scultore tardo-barocco Massimiliano Soldani Benzi. Sono degni di nota anche la Venere Callipige (tratto da un marmo antico conservato al Museo Archologico Nazionale di Napoli) e i rilievi con Laocoonte con i figli e Scena di sacrificio, che documentano l’acquisizione da parte della manifattura di modelli delle statue antiche più celebri, da tradurre in porcellana per soddisfare le richieste dei viaggiatori del Grand Tour.

A Firenze a Palazzo Corsini e nel resto della città la seconda edizione della Florence Art Week: Le Maison di Via Tornabuoni, le Gallerie di Via Maggio, Via de Fossi, Borgognissanti e le boutique di Ponte Vecchio proporranno attività ed eventi riservati ai possessori della VIP card. Con la F.A.W. La Mostra è posta sotto il Patrocinio della Regione Toscana, Comune di Firenze, Città Metropolitana, Camera di Commercio.

Gli espositori

800/900 Artstudio - Livorno e Lucca; Al Fine Art Antonacci Lapiccirella - Roma; Altomani & Sons – Milano e Pesaro; Antichità Giglio - Milano ; Paolo Antonacci - Roma; Giovanni Asioli Martini Antiquario - Imola (Bologna); Bacarelli Antichità - Firenze ; Giorgio Baratti Antiquario - Milano; Jean-Luc Baroni - Londra; Bottegantica – Milano e Bologna; Botticelli Antichità - Firenze; Maurizio Brandi Antiquario - Napoli; Brun Fine Art – Londra e Milano; Butterfly - Lugano; Callisto Fine Arts - Londra; Roberto Campobasso - Napoli; Cantore Galleria Antiquaria - Modena; Caretto & Occhinegro - Torino; Mirco Cattai Fine Art & Antique Rugs - Milano; Cecchetto Prior Antiquariato - San Vito di Altivole (Treviso); Alessandro Cesati - Milano; Luciano Coen Arazzi e Tappeti Antichi - Roma; Copetti Antiquari - Premiaracco (Udine); Nicolas Cortes Gallery - Madrid; Cortona Fine Art - Milano; De Jonckheere - Ginevra; Alberto Di Castro - Roma; Alessandra Di Castro - Roma; Miriam Di Penta Fine Arts - Roma; Enrico Gallerie D’Arte – Milano e Genova; Fondantico di Tiziana Sassoli - Bologna; Enrico Frascione - Firenze; Frascione Arte - Firenze; Galerie Canesso – Parigi, Lugano, Milano; Galleria Berardi - Roma; Galleria Continua - San Gimignano, Pechino e ; Habana; Galleria D’Arte Frediano Farsetti - Milano; Galleria Gomiero - Montegrotto Terme (Padova); Galleria Marletta - Firenze; Galleria Poggiali – Firenze, Milano e Pietrasanta (Lucca); Galleria Russo - Roma; Galleria Carlo Virgilio & C. – Roma e Londra; Gallo Fine Art - Milano e Solesino (Padova); Michele Gargiulo “Antiquario” - Napoli; Dario Ghio - Monte Carlo; Giacometti Old Master Paintings - Napoli; Iotti Antichità - Reggio Emilia; Matteo Lampertico Arte Antica e Moderna - Milano; Cesare Lampronti Old Masters Paintings - Londra e Roma; Laocoon Gallery - Londra e Roma; Leone - Napoli; Longari Arte Milano - Milano; Sandro Morelli - Firenze; Moretti – Londra, Monte Carlo e Firenze; Maurizio Nobile – Bologna, Parigi e Milano; Carlo Orsi - Milano; Orsini Arte e Libri - Milano; Walter Padovani - Milano; A. Pallesi Art Gallery - Monte Carlo; Parronchi Dipinti ‘800-‘900 S.R.L. - Firenze; Piva & C. - Milano; Porcini - Napoli; Reve Art - Bologna; Robertaebasta – Milano e Londra; Robilant+Voena – Londra, Milano e St. Moritz; Romano Fine Art - Firenze; Romigioli Antichità - Legnano (Milano); Salamon & C. - Milano; Santa Tecla - Padova; Giovanni Sarti - Parigi; Scultura Italiana di Dario Mottola - Milano; Secol-Art Antichità di Masoero Davide & C. - Torino; Società di Belle Arti - Viareggio (Lucca) e Milano; Sperone Westwater - New York; Tettamanti Antichità - Firenze; Tornabuoni Arte – Firenze, Milano e Forte dei Marmi (Lucca).

Apertura al pubblico con orario continuato 10,30 - 20,00. Dal 24 settembre al 2 ottobre 2022.

Info su: www.biaf.com 

Nella foto: il Salone del Trono di Palazzo Corsini.

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraBIAF - Biennale Internazionale dell'Antiquariato di Firenze
CittàFirenze
SedePalazzo Corsini
DateDal 24/09/2022 al 02/10/2022
CuratoriMatteo Corvino

Firenze, ecco come sarà la 32a Biennale Internazionale dell'Antiquariato
Firenze, ecco come sarà la 32a Biennale Internazionale dell'Antiquariato


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Alla Manifattura Tabacchi in mostra le opere video di dieci artisti under 35 sul mondo post-pandemia
Alla Manifattura Tabacchi in mostra le opere video di dieci artisti under 35 sul mondo post-pandemia
Le mostre dell'estate agli Uffizi: focus su Giuseppe Penone e sul Leone X di Raffaello
Le mostre dell'estate agli Uffizi: focus su Giuseppe Penone e sul Leone X di Raffaello
Corpo di donna. La prima mostra fiorentina di Letizia Battaglia
Corpo di donna. La prima mostra fiorentina di Letizia Battaglia
Firenze dedica una mostra a Oscar Ghiglia, grande pittore del Novecento italiano
Firenze dedica una mostra a Oscar Ghiglia, grande pittore del Novecento italiano
Rimandi tra arte e alta moda nel Seicento: disegni e abiti in mostra a Palazzo Davanzati, Firenze
Rimandi tra arte e alta moda nel Seicento: disegni e abiti in mostra a Palazzo Davanzati, Firenze
Terre promesse: a Palazzo Vecchio la videoinstallazione del regista Amos Gitai
Terre promesse: a Palazzo Vecchio la videoinstallazione del regista Amos Gitai