L'unica firma di Leonardo da Vinci torna a Milano. Sarà raccontata da una mostra


È tornato all’Archivio di Stato di Milano il documento che reca l’unica firma nota di Leonardo da Vinci, che a novembre era partita alla volta di Firenze al fine di essere digitalizzata dall’Opificio delle Pietre Dure. La firma sottoscrive il contratto per l’esecuzione della Vergine delle rocce, l’unico documento noto a recare in calce la firma del grande artista rinascimentale. Durante la campagna dell’Opificio, il documento è stato anche sottoposto a indagini diagnostiche, di cui saranno a breve svelati i risultati.

Nel frattempo, la firma verrà raccontata attraverso una mostra basata sulle fonti documentarie che riguardano Leonardo. Si intitola Nero su bianco. Carte d’archivio raccontano Leonardo, ed è in programma al Palazzo del Senato di Milano (sede dell’Archivio di Stato) dal 16 gennaio al 28 marzo 2020. Curata da Giovanni Battista Sannazzaro con la collaborazione di Michela Palazzo, la rassegna intende fornire al pubblico una narrazione multisensoriale del periodo milanese di Leonardo: l’esposizione si sviluppa in un percorso tematico incentrato sulla vita, sulle opere, sui luoghi e sull’uomo, avvalendosi anche delle tecnologie 2D e 3D per portare il visitatore nel mondo parallelo del genio di Leonardo.

La mostra prende avvio da una vasta ricerca che ha interessato cinque secoli di storia, dal XV al XX, e che è stata condotta in Archivio di Stato di Milano dall’architetto Giovanni Battista Sannazzaro: l’esposizione costituirà l’occasione per presentare una selezione dei 350 documenti portati alla luce, fra i quali spiccano alcuni inediti di grande interesse. Trascritti e acquisiti in alta definizione, i documenti saranno collegati alle immagini più significative delle opere del genio fiorentino cui si riferiscono. In più, una selezione dei documenti relativi al Cenacolo Vinciano, che coprono un arco temporale che va dal 1497 alla fine dell’Ottocento, sarà oggetto di una mostra che avrà luogo all’interno del Museo del Cenacolo Vinciano nella primavera del 2020.

La rassegna dell’Archivio di Stato ha ottenuto il patrocinio del Comitato Nazionale per le celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci ed è inserita nel palinsesto Leonardo 500 del Comune di Milano. Orari di visita: dal lunedì al giovedì dalle 10 alle 18 (solo su prenotazione), il venerdì mattina dalle 10 alle 14 (solo su prenotazione), il venerdì dalle 14 alle 19 e il sabato dalle 10 alle 19 (ingresso senza prenotazione). L’ingresso è libero, per prenotare occorre inviare una mail all’indirizzo as-mi.comunicazione@beniculturali.it. Per ulteriori informazioni visitare il sito o la pagina Facebook dell’Archivio di Stato di Milano.

Nell’immagine: la firma di Leonardo da Vinci

L'unica firma di Leonardo da Vinci torna a Milano. Sarà raccontata da una mostra
L'unica firma di Leonardo da Vinci torna a Milano. Sarà raccontata da una mostra


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER