In Franciacorta una mostra sull'arte degli aborigeni australiani


In Franciacorta in programma una mostra dedicata all’arte degli aborigeni: è ’Figure ancestrali. Un fantastico viaggio fra capolavori dell’arte aborigena australiana’

È in programma dal 16 marzo al 16 settembre 2018 la mostra Figure ancestrali. Un fantastico viaggio fra capolavori dell’arte aborigena australiana: nella Galleria d’Arte delle Tenute La Montina di Monticelli Brusati (Brescia), sulle colline della Franciacorta, la rassegna, curata da Maurizio Scudiero e voluta da Giancarlo Bozza (proprietario delle Tenute) e da Paride Mattanza (collezionista profondo conoscitore dell’arte degli aborigeni), la rassegna intende indagare diversi aspetti dell’arte degli aborigeni d’Australia. Gli aborigeni, il popolo nativo dell’Australia, sono oggi circa 517.000, e rappresentano appena il 2,5% del totale della popolazione del paese. “Queste donne e questi uomini, sospesi fra la realtà e il sogno”, si legge nella presentazione della rassegna, “sono gli unici eredi di un patrimonio culturale costituito da centinaia di lingue diverse e da antiche cerimonie rituali”.

Il primo nucleo della mostra sarà costituito da circa cinquanta opere di Kunibilarranda Dir Dik, artista aborigeno contemporaneo: le sue opere sono popolate dalle figure ancestrali che fanno parte dell’immaginario degli aborigeni, come i “tingari”, ovvero gli spiriti-guida dell’umanità che assumono le sembianze di animali come il serpente, il canguro, l’emù, il coccodrillo, l’aquila. “Queste figure”, continua la presentazione, “sono rappresentate da Dir Dik con l’originale tecnica cosiddetta X-ray, che permette di vedere come in una vera e propria radiografia all’interno del corpo degli animali”. Un altro tratto distintivo della sua pittura “è il motivo iconografico ’a reticolo’, costituito da sottili linee incrociate”: il linguaggio dell’artista “è costituito da un patrimonio di segni e simboli che si tramandano da millenni e le opere selezionate per questa mostra offrono al visitatore la possibilità unica di conoscere un nuovo alfabeto con il quale sono state raccontate storie straordinarie”.

In mostra sono poi esposti oggetti tradizionali in legno scolpito o dipinto come boomerang, bastoni e didgeridoo (quest’ultimo è un antichissimo strumento a fiato, tipico degli aborigeni). Oggetti coloratissimi, dotati ognuno di un significato proprio e fondamentali per comprendere la cultura aborigena: la mostra evidenzierà tutte le caratteristiche di questi strumenti e la loro importanza.

La mostra è aperta ogni giorno dalle 10 alle 15:30. Fuori dagli orari è possibile la visita ma è necessario inviare una richiesta. L’ingresso è libero. La mostra ha ottenuto il patrocinio della Regione Lombardia, del Comune di Brescia e del Comune di Monticelli Brusati. Per informazioni: www.lamontina.it.

In Franciacorta una mostra sull'arte degli aborigeni australiani
In Franciacorta una mostra sull'arte degli aborigeni australiani


Acquista il nostro libro Cronache dal mondo dell'arte 2020
Tutto il 2020 in un libro di 430 pagine con 60 fotografie a colori, in una selezione di 60 articoli scelti dalla redazione di Finestre sull'Arte.
CLICCA QUI
PER INFORMAZIONI



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER