Da Donatello a Alessandro Vittoria: a Venezia una grande mostra sulla scultura veneta


 La Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro di Venezia presenta una grande mostra dedicata alla scultura veneta, da Donatello a Alessandro Vittoria. 

Dal 22 aprile al 30 ottobre 2022 la Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro di Venezia presenta una grande mostra dedicata alla scultura veneta, dal titolo Da Donatello a Alessandro Vittoria, 1450 - 1600. 150 anni di scultura nella Repubblica di Venezia. Curata da Toto Bergamo Rossi, direttore di Venetian Heritage, e Claudia Cremonini, direttrice della Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro, la rassegna è organizzata e finanziata dalla Fondazione Venetian Heritage, in collaborazione con la Direzione regionale Musei Veneto.

Allestita al piano nobile del palazzo, l’esposizione porrà in dialogo opere di artisti che hanno lavorato a Venezia e nei territori della Repubblica tra il XV e il XVII secolo, come Donatello, Antonio Rizzo, Pietro, Tullio e Antonio Lombardo fino a Jacopo Sansovino e Alessandro Vittoria, proponendo, oltre a opere già note, alcune sculture mai viste in contesti museali. Obiettivo della mostra è far comprendere al pubblico la varietà interpretativa della tecnica scultorea, evidenziando la ricchezza di materiali, le potenzialità espressive e le declinazioni estetiche all’interno di un contesto storico-artistico che spesso predilige, nel contesto veneziano, la pittura.

Le opere saranno presenti grazie a importanti prestiti da istituzioni nazionali, internazionali e collezioni private; il percorso espositivo affronterà i momenti più significativi della produzione scultorea in ambito veneto dal primo Rinascimento alla tarda Maniera, per sottolineare la complessità di apporti stilistici e iconografici che convergono su Venezia in anni di forte rinnovamento per la cultura figurativa locale.

“Questa mostra sancisce il pieno ritorno di Ca’ d’Oro nel grande circuito espositivo veneziano e siamo molto lieti che ciò avvenga con un’iniziativa, prevista in concomitanza con la Biennale d’Arte, che lega la sua ideazione alla peculiarità delle raccolte e offre l’opportunità di valorizzare un settore importante del patrimonio museale, legato a doppio filo al collezionismo e alla memoria dal territorio”, afferma Claudia Cremonini. “La sede non poteva essere più appropriata per una mostra sulla scultura. Quest’ultima, insieme alla presenza pervasiva del marmo, gioca un ruolo chiave nel raccordo ideale tra interno ed esterno, tra lo straordinario apparato ornamentale del Palazzo e le collezioni d’arte in esso ospitate”.

"Venetian Heritage è orgogliosa di sostenere e promuovere, ancora una volta, il patrimonio culturale della Serenissima", ha dichiarato Toto Bergamo Rossi. "Questo progetto espositivo mira a valorizzare la troppo sottostimata scultura veneta e allo stesso tempo il prestigioso museo della Ca’ d’Oro, il quale alla fine di questa esposizione sarà sottoposto a un generale intervento di restyling e update espositivo finanziato da Venetian Heritage".

La mostra intende inoltre accompagnare il pubblico in un itinerario diffuso in città: è stata infatti ideata un’apposita segnaletica che indica la presenza di capolavori scolpiti conservati all’interno delle chiese e dei musei veneziani.

Per maggiori info: www.cadoro.org

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraDa Donatello a Alessandro Vittoria, 1450 - 1600. 150 anni di scultura nella Repubblica di Venezia
CittàVenezia
SedeGalleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro
DateDal 22/04/2022 al 30/10/2022
ArtistiDonatello, Alessandro Vittoria
CuratoriToto Bergamo Rossi, Claudia Cremonini
TemiVenezia, Donatello, Arte antica, Scultura

Da Donatello a Alessandro Vittoria: a Venezia una grande mostra sulla scultura veneta
Da Donatello a Alessandro Vittoria: a Venezia una grande mostra sulla scultura veneta


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Al PAC di Milano la più grande personale di Cesare Viel in uno spazio pubblico: “Più nessuno da nessuna parte”
Al PAC di Milano la più grande personale di Cesare Viel in uno spazio pubblico: “Più nessuno da nessuna parte”
L'art brut di Carlo Zinelli è in mostra a Mantova, a Palazzo Te
L'art brut di Carlo Zinelli è in mostra a Mantova, a Palazzo Te
Una mostra sui sogni: parte quest'estate la 58a Biennale di Belgrado
Una mostra sui sogni: parte quest'estate la 58a Biennale di Belgrado
The Missing Planet. Al Centro Pecci si indagano le ricerche artistiche delle ex repubbliche sovietiche
The Missing Planet. Al Centro Pecci si indagano le ricerche artistiche delle ex repubbliche sovietiche
I Farnese, Ernst e Rubens: le mostre 2022 di Electa
I Farnese, Ernst e Rubens: le mostre 2022 di Electa
Gli etruschi tornano a Modena, in una mostra alle Gallerie Estensi con reperti mai esposti
Gli etruschi tornano a Modena, in una mostra alle Gallerie Estensi con reperti mai esposti