A Genova in mostra un'eccezionale collezione privata di incisioni di Albrecht Dürer


Dal 18 aprile al 30 giugno 2019, Palazzo Bianco a Genova ospita la mostra ’Albrecht Dürer (1471-1528). Capolavori a bulino’.

Dal 18 aprile al 30 giugno 2019, Genova ospita, nelle sale di Palazzo Bianco, la mostra Albrecht Dürer (1471-1528). Capolavori a bulino, rassegna che presenta una straordinaria collezione privata di incisioni a bulino di Albrecht Dürer (Norimberga, 1471 - 1528), grande maestro del Rinascimento nordico, e che fu anche un prolifico incisore. La raccolta, che continua a crescere nel tempo grazie alla passione e alla cultura del collezionista che l’ha messa insieme (e che ha intenzione di lasciare poi al Gabinetto dei Disegni e delle Stampe di Palazzo Rosso) è composta da duecento fogli, di cui fanno parte opere di artisti italiani come Giambattista e Giandomenico Tiepolo e Giovanni Benedetto Castiglione detto il Grechetto, e opere di artisti tedeschi del Rinascimento quali Albrecht Altdorfer, Hans Sebald Beham e soprattutto Dürer.

In Italia non esistono collezioni di stampe di Dürer così complete e di qualità così alta: per la mostra, il collezionista (che vuole mantenere l’anonimato) ha prestato cinquantaquattro bulini e due acqueforti che propongono al visitatore un vero viaggio nello stile e nella tecnica di Dürer attraverso gli anni. Si va dai primi anni con opere come La sacra famiglia con la libellula o la Giovane donna insidiata dalla morte (entrambe del 1495 circa), per arrivare a immagini della maturità complesse e colme di rimandi simbolici come La grande fortuna (del 1501 circa) o La strega cavalca una capra (1505 circa), incisioni a bulino fondamentali per comprendere le evoluzioni dell’arte di Dürer, sia per quanto riguarda il virtuosismo tecnico sia per la profondità psicologica e la ricchezza di significati simbolici.

La mostra è visitabile negli orari d’apertura dei Musei di Strada Nuova: dal martedì al venerdì dalle 9 alle 19, il sabato e la domenica dalle 10 alle 19:30 (chiude il lunedì). La visita è compresa nel biglietto per i Musei di Strada Nuova: intero 9 euro, ridotto 7 euro per diversamente abili, over 65, convenzionati e gruppi, gratis per under 18, accompagnatori di diversamente abili e la domenica per i residenti nel Comune di Genova. La mostra, realizzata con il contributo di Esselunga, è accompagnata da un catalogo edito da SAGEP.

Informazioni aggiuntive e selezione di immagini delle opere in mostra sul sito visitgenoa.it.

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraAlbrecht Dürer (1471-1528). Capolavori a bulino
CittàGenova
SedePalazzo Bianco
DateDal 18/04/2019 al 30/06/2019
ArtistiAlbrecht Dürer
TemiAlbrecht Dürer

A Genova in mostra un'eccezionale collezione privata di incisioni di Albrecht Dürer
A Genova in mostra un'eccezionale collezione privata di incisioni di Albrecht Dürer


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Senza Data. In arrivo al Museo Bardini la personale di Luca Pignatelli
Senza Data. In arrivo al Museo Bardini la personale di Luca Pignatelli
Caroline Mesquita protagonista della seconda esposizione della Project Room 2019 alla Fondazione Arnaldo Pomodoro
Caroline Mesquita protagonista della seconda esposizione della Project Room 2019 alla Fondazione Arnaldo Pomodoro
La mostra sugli abiti della Chiesa è la più visitata della storia del Met Costume Institute di New York
La mostra sugli abiti della Chiesa è la più visitata della storia del Met Costume Institute di New York
Ad Arezzo una mostra su Giorgio Vasari: la Speranza esposta per la prima volta al pubblico
Ad Arezzo una mostra su Giorgio Vasari: la Speranza esposta per la prima volta al pubblico
Spingersi oltre i limiti. Alla Fondazione Merz le maggiori artiste contemporanee riflettono sul tema
Spingersi oltre i limiti. Alla Fondazione Merz le maggiori artiste contemporanee riflettono sul tema
Milano, l'Ambrosiana esamina gli anni francesi di Leonardo da Vinci mettendo in mostra 23 fogli del Codice Atlantico
Milano, l'Ambrosiana esamina gli anni francesi di Leonardo da Vinci mettendo in mostra 23 fogli del Codice Atlantico