Mantova, nove artisti e sedici opere diffuse per un percorso di arte pubblica eco-friendly


Dal 3 al 31 agosto a Mantova si terrà un progetto di arte pubblica diffusa ed eco-friendly per raccontare la storia e l’identità della città. 

Dal 3 al 31 agosto la città di Mantova accoglierà nove artisti e sedici opere diffuse da scoprire in bicicletta in un nuovo percorso di arte pubblica, in occasione del progetto Guardami. Io sono Mantova

Obiettivo è raccontare la storia, la natura, i segreti e l’identità della città lombarda.

Il progetto si svilupperà in sedici opere di poster-art realizzate da nove artisti contemporanei che saranno sparse nel centro urbano, per un itinerario tra passato e contemporaneità, tra realtà e immaginario, visione soggettiva e ricostruzione partecipata di un’identità collettiva. 

Guardami. Io sono Mantova è un’iniziativa a cura di Simona Gavioli, in collaborazione con Lavinia Bottini per Caravan SetUp, l’associazione che da cinque anni, a Mantova, organizza il festival di arte contemporanea e riqualificazione urbana Without Frontiers – Lunetta a Colori, in programma dal 31 agosto al 6 settembre 2020. Un nuovo progetto di arte pubblica e sociale inizierà quest’anno, dal 26 al 30 agosto, e condurrà alla realizzazione della nuova iniziativa Piccola Biblioteca Ideale per il quartiere Te Brunetti. L’iniziativa rientra nel Piano Mantova per la cultura promosso dal Comune di Mantova.

I nove artisti coinvolti (Angelo Camillieri, Giuseppe Gradella, l’abx, Marta Lonardi, Margherita Paoletti, Chiara Riberti, Alessandro Sanna, Laura Scala, Zualidro) reinterpreteranno in chiave contemporanea il tema rinascimentale dell’impresa della città, sottolineando le caratteristiche dell’identità di Mantova e in particolare quelle che contribuiscono alla rinascita culturale, artistica e sociale del luogo. Gli artisti sono tra loro differenti per stile e per poetica, in modo da dare vita a una narrazione eterogenea.

Saranno inoltre programmati tour in bicicletta per dare la possibilità al pubblico di una migliore partecipazione alla mostra diffusa e raggiungere angoli nascosti. L’intero progetto è poi green oriented: i sedici manifesti e i materiali pubblicitari sono stampati su carta biodegradabile e utilizzano inchiostri ad acqua certificati.

Nell’immagine, il progetto di Zualidro.

Mantova, nove artisti e sedici opere diffuse per un percorso di arte pubblica eco-friendly
Mantova, nove artisti e sedici opere diffuse per un percorso di arte pubblica eco-friendly


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER