Al Museo Stefano Bardini le sculture tra passato e contemporaneo di Kevin Francis Gray


Fino al 21 dicembre 2020 il Museo Stefano Bardini di Firenze ospita le sculture marmoree di Kevin Francis Gray tra passato e contemporaneo.

Il Museo Stefano Bardini ospita fino al 21 dicembre 2020 la mostra Kevin Francis Gray, dedicata all’artista di origini irlandesi. Curata da Antonella Nesi, promossa dal Comune di Firenze e organizzata da MUS.E in collaborazione con Eduardo Secci Contemporary, grazie al supporto di Moaconcept, la rassegna intende testimoniare il profondo legame tra Kevin Francis Gray (Armagh, 1972) e il territorio toscano; è la prima volta tuttavia che l’artista espone le sue opere in mostra a Firenze, alla ricerca di un dialogo diretto con i grandi maestri del passato

Oltre venti opere realizzate con diversi tipi di marmo: statuario, di Carrara, bardiglio, marquina, e un’opera in bronzo. L’influenza dell’arte del passato è testimoniata in Kevin Francis Gray non solo dall’uso dei materiali, ma anche dall’amore per l’effimero, per le pose classiche e per i soggetti avvolti da un velo atemporale. 

Tuttavia, le sculture di Gray rivelano anche la loro natura più contemporanea: l’uso del non-finito, la distorsione dei tratti somatici e la loro velatura rimandano all’aspetto più umano e misterioso dell’artista. Grazie alla convivenza nelle sue opere di passato e presente, si crea un legame con la classicità, mantenendo però il contatto necessario con il mondo contemporaneo e dimostrando che questi due mondi apparentemente opposti sono conciliabili. 

“Le opere di Kevin Francis Gray” ha commentato la curatrice Antonella Nesi “richiamano la scultura più classica, fatta di perfezione tecnica e tensione verso una bellezza estetica impeccabile. Per questo motivo le sue sculture possono dialogare con i marmi ellenistici, con le essenziali forme scultoree medievali, con la perfetta forma rinascimentale della collezione plastica del Museo Stefano Bardini”. 

Il celebre antiquario ebbe infatti una particolare predilezione per la scultura, collezionando capolavori di grandi artisti, da Tino di Camaino a Nicola Pisano, da Donatello ad Andrea della Robbia. 

Per info: www.musefirenze.it

Orari: Da venerdì a lunedì dalle 11 alle 20. Gli ingressi sono contingentati; si consiglia di prenotare su http://bigliettimusei.comune.fi.it/

Biglietti: Intero 7 euro, ridotto 5,50 per studenti uneversitari e per ragazzi dai 18 ai 25 anni. Gratuito fino a 18 anni. 

Immagine: Kevin Francis Gray, Reclining Nude II (2017, marmo statuario, 95 x 215 x 83)

 

Al Museo Stefano Bardini le sculture tra passato e contemporaneo di Kevin Francis Gray
Al Museo Stefano Bardini le sculture tra passato e contemporaneo di Kevin Francis Gray


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER