La Scapigliata di Leonardo da Vinci va in trasferta a Napoli


Trasferta napoletana per la Scapigliata di Leonardo da Vinci che dal 6 luglio al 2 settembre 2018 è a Palazzo Zevallos per un dialogo con Caravaggio.

Trasferta napoletana per la Scapigliata di Leonardo da Vinci (Vinci, 1452 - Amboise, 1519). Il celebre capolavoro leonardesco, conservato alla Galleria Nazionale di Parma, lascia infatti la sua sede per andare a Palazzo Zevallos, nella sede di Napoli delle Gallerie d’Italia, per una mostra in corso dal 6 luglio al 2 settembre 2018, organizzata come “anticipo” delle celebrazioni dei 500 anni della scomparsa del genio toscano.

Il dipinto torna a Napoli a più di trent’anni di distanza dalla mostra Leonardo e il leonardismo a Napoli, che si tenne al Museo Nazionale di Capodimonte, a cura di Alessandro Vezzosi, nel 1984. L’opera, la cui attribuzione a Leonardo è pressoché unanime, a Palazzo Zevallos viene messo a confronto con il Martirio di sant’Orsola di Caravaggio (Milano, 1571 - Porto Ercole, 1610) per un inedito confronto tra le opere dei due grandi maestri. Sono previste anche apposite visite guidate. Info sul sito di Palazzo Zevallos.

Nell’immagine: Leonardo da Vinci, Testa di donna, detta “La Scapigliata” (1508 circa; terra ombra, ambra inverdita e biacca su tavola di pioppo, 21 x 24,7 cm; Parma, Galleria Nazionale)

La Scapigliata di Leonardo da Vinci va in trasferta a Napoli
La Scapigliata di Leonardo da Vinci va in trasferta a Napoli


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma