Dalla trottola al robot tra Balla, Casorati e Capogrossi: a Pontedera una mostra sui giocattoli


Fino al 22 aprile 2018 al PALP Palazzo Pretorio di Pontedera è in corso la mostra La trottola e il robot. Tra Balla, Casorati e Capogrossi. Una mostra sui giocattoli.

È in corso fino al 22 aprile 2018 (ha aperto i battenti lo scorso 11 novembre) la mostra La trottola e il robot. Tra Balla, Casorati e Capogrossi, al PALP Palazzo Pretorio di Pontedera (provincia di Pisa). Obiettivo dell’esposizione, curata da Daniela Fonti e Filippo Bacci di Capaci, è quella di presentare i giocattoli di una volta attraverso una selezione di centodieci opere di artisti italiani attivi tra il 1860 e il 1980, con gli estremi fissati proprio dalla trottola e dal robot. Giocattoli creati dagli artigiani e quindi dall’industria, presenti nelle opere di grandi artisti (come Giacomo Balla, Federico Zandomeneghi, Felice Casorati, Duilio Cambellotti, Vittorio Corcos, Giulio Aristide Sartorio, Giuseppe Capogrossi, Fortunato Depero).

“La trottola e il robot”, si legge nella presentazione della rassegna toscana, “mette a confronto due aspetti della creatività legati all’infanzia, quello che si traduce negli oggetti concreti, i giocattoli, creati un tempo dagli artigiani e poi dall’industria, e quello che rappresenta e interpreta il gioco infantile nelle arti figurative e plastiche italiane, dalla fine del XIX secolo alla seconda metà del XX. Si tratta di due universi separati, che solo di quando in quando hanno trovato modo di rispecchiarsi gli uni (i giocattoli) nelle altre (le opere d’arte) e il lungo racconto di figure ed oggetti che si snoda nelle sale espositive di Palazzo Pretorio, offre da differenti, dialettici o integrati punti di vista un osservatorio inedito e suggestivo sui mutamenti della società italiana nel corso dei decenni, sulle variazioni dei modelli pedagogici, di vita e di pensiero e sul rapporto spesso controverso fra il mondo degli adulti e quello – assai più misterioso – dei bambini”.

La mostra è suddivisa per nuclei tematico-cronologici: dai modellini di case di bambole e arredi in miniatura come rappresentazione dell’intimità domestica alle rappresentazioni dei momenti di gioco tra bambini e adulti, e ancora i giochi da esterno che predispongono i bambini a una diversa percezione del mondo fino ad arrivare al teatro e al circo, al fantastico e al gioco come mezzo per sviluppare le capacità di apprendimento e le facoltà critiche, e ancora, a conclusione del percorso, la sala degli automi che rinvia ai primordi dell’automazione, dell’informatica e della robotica.

Inoltre, da venerdì 26 gennaio, un ciclo di conferenze accompagnerà la rassegna: gli incontri saranno dedicati al tema dell’infanzia e al modo in cui è stata rappresentata nelle arti figurative dalla fine del XIX secolo agli anni Ottanta del Novecento. I quattro incontri, tutti a ingresso gratuito, si terranno ogni tre settimane proprio nelle sale del museo di Palazzo Pretorio a Pontedera. Il programma degli incontri: venerdì 26 gennaio alle 21 La cameretta dei bambini. Giochi, arredi e letture per l’infanzia nella prima metà del Novecento (a cura di Matteo Fochessati, curatore della Wolfsoniana di Genova); venerdì 16 febbraio alle 21 Gioco, infanzia e arte dal Futurismo agli anni Sessanta (a cura di Daniela Fonti, curatrice della mostra, e Claudia Terenzi, che ha redatto i testi introduttivi delle sezioni del catalogo), merdoledì 7 marzo alle 17:30 Fare, pensare e inventare i giochi nell’educazione (a cura di Matteo Frasca, Presidente dell’Associazione Matura Infanzia) e mercoledì 21 marzo alle 17:30 Il gioco dell’esplorazione (a cura di Gianfranco Staccioli, pedagogista).

La Trottola e il Robot. Tra Balla, Casorati e Capogrossi è visitabile al PALP Palazzo Pretorio di Pontedera tutti i giorni (tranne il lunedì, giorno di chiusura) dalle 10 alle 20. L’intero ha tariffa di 7 euro, il ridotto 5. La mostra nasce intorno ad una prestigiosa collezione di giocattoli d’epoca di proprietà del Comune di Roma, è promossa dalla Fondazione per la Cultura Pontedera, dal Comune di Pontedera e dalla Fondazione Pisa, in collaborazione con l’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e con il patrocinio della Regione Toscana e del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Catalogo edito da Bandecchi & Vivaldi con testi dei curatori e di Cristina Biagi, Giovanna Conti, Paolo Dario, Emma Marconcini, Gianfranco Staccioli e Claudia Terenzi. Per tutte le informazioni è possibile visitare il sito www.palp-pontedera.it.

Nella foto: una sala della mostra

Dalla trottola al robot tra Balla, Casorati e Capogrossi: a Pontedera una mostra sui giocattoli
Dalla trottola al robot tra Balla, Casorati e Capogrossi: a Pontedera una mostra sui giocattoli


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER