Il MAN di Nuoro si fa in quattro, tra arte architettura, fotografia e tessitura


Dal 3 marzo 2023 il MAN di Nuoro propone quattro progetti per quattro piani di visita. Arte, architettura, fotografia e tessitura. 

Dal 3 marzo il MAN di Nuoro si fa in quattro: quattro progetti, tra arte, architettura, fotografia e tessitura, per quattro piani di visita.

Fino al 25 Giugno 2023

ODESSA STEPS. La Scalinata Potëmkin fra cinema e architettura, a cura di Giovanni Francesco Tuzzolino e Federico Crimi in collaborazione con Polo Territoriale Universitario di Agrigento - Università degli Studi di Palermo, National University Lviv Polytechnic, Archivio dello Stato della Regione di Odessa

Una mostra inedita dedicata alla storia e al mito della scalinata di Odessa, rinominata dalla cultura popolare la “Scalinata Potëmkin” in seguito alla fortuna del celeberrimo film di Sergej Michajlovič Ėjzenštejn, La corazzata Potëmkin del 1925. Il progetto originario della scala, monumentale cerniera di congiunzione fra il mare e la città, fu siglato, negli anni trenta dell’Ottocento, dall’architetto Francesco Carlo Boffo (1796-1867) la cui biografia è rimasta per decenni avvolta nel mistero, in bilico fra una tradizione orale che lo legava alla Sardegna e nuovi tasselli documentari che la mostra rivela lungo il percorso, grazie a recenti scoperte d’archivio.

Fino al 25 Giugno 2023

Olivo Barbieri. Twelve ee h s nine. Dolmen e Menhir in Sardegna, a cura di Marco Delogu e Chiara Gatti.
Un progetto della Fondazione di Sardegna | nell’ambito di AR/S - Arte Condivisa in Sardegna

Olivo Barbieri è stato invitato dalla Fondazione di Sardegna a rivolgere il suo sguardo all’isola, a intraprendere tre viaggi nell’arco di due anni, decifrando una bolla spazio-temporale tra archeologia e immaginario contemporaneo. Oggetto della ricerca è il patrimonio composto da numerosi megaliti, dolmen e menhir disseminati sull’isola, secondo logiche ancora non chiare agli studiosi, osservati nella loro capacità di modificare lo spazio che li circonda. Barbieri, che già negli anni Ottanta aveva viaggiato in Bretagna e a Carnac, attratto da questi monumenti megalitici, dal mistero della loro genesi e della loro funzione, anche se con anni di ritardo e con un certo senso di colpa per aver atteso tanto, arriva in Sardegna per accostarsi a un patrimonio altrettanto unico, poco divulgato, addirittura per molti quasi sconosciuto.

Fino al 15 Aprile 2023

Massimo Grimaldi. Fading In
con un testo di Luca Cerizza, coordinamento di Elisabetta Masala

Il primo appuntamento in Project Room propone una selezione di reportage fotografici realizzati tra il 2010 e il 2021. La poetica di Grimaldi si sviluppa in costante tensione tra etica e estetica. L’artista ha elaborato una modalità di lavoro che prevede la collaborazione sistematica con EMERGENCY, associazione umanitaria nata con lo scopo di offrire sostegno medico gratuito alle vittime civili delle guerre e della povertà. Dal 2007 l’artista ha partecipato a concorsi con progetti che prevedevano, in caso di vincita, la donazione della somma a EMERGENCY e la realizzazione di reportage in luoghi dove l’ONG è attiva. Il caso più eclatante risale al 2009, quando Grimaldi vinse il concorso MAXXI 2per100 con un progetto che stabiliva di devolvere il 92% del premio di 700.000 euro a EMERGENCY per la costruzione del Centro Pediatrico di Port Sudan e di documentare l’attività dell’ospedale, dalla sua costruzione fino alla piena operatività. Un approccio che testimonia come Grimaldi rifletta sulla società e intervenga su di essa, ridiscutendo il ruolo dell’artista.

Fino al 25 giugno 2023

STUDIO PRATHA. Trame e geometrie
coordinamento di Rita Moro

Studio Pratha è una fucina creativa sperimentale nata nel 2017 da un’intuizione di Graziella Carta, fondatrice e direttrice creativa del gruppo. Accogliendo ispirazioni di designer visionarie e artiste eclettiche, Pratha reinterpreta in chiave contemporanea una tecnica di tessitura dalla storia millenaria, ormai praticata solo nel borgo di Sarule. La fase esecutiva degli arazzi resta ancorata al cuore della Barbagia, dove le maestre tessitrici creano le opere Pratha utilizzando lana di pecora sarda e lavorando sul tradizionale telaio verticale, totalmente manuale. La fase creativa varca invece i confini isolani e nazionali, aprendosi a collaborazioni che portano gli arazzi Pratha in musei e gallerie internazionali. Pur spaziando tra vari stili e ispirazioni, le opere si muovono nella dimensione dell’astrattismo, ma non mancano le sperimentazioni in ambito figurativo, tra cui il recente tributo a Guernica, Tessere la Pace, nato dalla collaborazione con il Museo MAN. Oggi sui telai Studio Pratha si intrecciano design e alta artigianalità, in una continua sperimentazione che si inserisce a pieno titolo nel panorama artistico contemporaneo.

Per info: museoman.it

Immagine: Studio Pratha

Informazioni sulla mostra

CittàNuoro
SedeMuseo MAN
DateDal 03/03/2023 al 25/06/2023
TemiFotografia, Architettura, Arte

Il MAN di Nuoro si fa in quattro, tra arte architettura, fotografia e tessitura
Il MAN di Nuoro si fa in quattro, tra arte architettura, fotografia e tessitura


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Rinviata per emergenza sanitaria la grande monografica su Paris Bordon a Treviso. Le nuove date
Rinviata per emergenza sanitaria la grande monografica su Paris Bordon a Treviso. Le nuove date
Animali dalla A alla Z: la prima mostra della Galleria Sabauda dedicata ai bambini
Animali dalla A alla Z: la prima mostra della Galleria Sabauda dedicata ai bambini
Milano, al MUDEC una mostra tutta dedicata a Machu Picchu
Milano, al MUDEC una mostra tutta dedicata a Machu Picchu
La Galleria Nazionale delle Marche dedica una mostra alla storia del Palazzo Ducale di Urbino
La Galleria Nazionale delle Marche dedica una mostra alla storia del Palazzo Ducale di Urbino
Al Vittoriale degli Italiani, artisti contemporanei ricordano Vittorio Cini
Al Vittoriale degli Italiani, artisti contemporanei ricordano Vittorio Cini
Milano, la Galleria Gracis festeggia i 100 anni dalla nascita di Antoni Tpies con una mostra
Milano, la Galleria Gracis festeggia i 100 anni dalla nascita di Antoni Tpies con una mostra



MAGAZINE
primo numero
NUMERO 1

SFOGLIA ONLINE

MAR-APR-MAG 2019
secondo numero
NUMERO 2

SFOGLIA ONLINE

GIU-LUG-AGO 2019
terzo numero
NUMERO 3

SFOGLIA ONLINE

SET-OTT-NOV 2019
quarto numero
NUMERO 4

SFOGLIA ONLINE

DIC-GEN-FEB 2019/2020