La Merda d'Artista di Piero Manzoni compie 60 anni. Una progetto a Milano la celebra


Era il 1961 quando Piero Manzoni realizzava la sua merda d’artista. Oggi, a Milano, un progetto speciale celebra questo importante evento.

Sono passati sessant’anni da quando Piero Manzoni (Soncino, 1933 - Milano, 1963) presentava la sua Merda d’Artista: nel maggio 1961, il grande artista lombardo realizzava le 90 celebri scatolette con il titolo stampato in quattro lingue: Merda d’artista, Künstlerscheisse, Merde d’artiste, Artist’s shit. Il prezzo viene fissato all’equivalente del peso (30 grammi) in oro. Oggi, a sei decenni di distanza, a Milano, Casa degli Artisti e Fondazione Piero Manzoni presentano da giovedì 13 a domenica 30 maggio 2021 uno special project pensato per celebrare i 60 anni dalla creazione di Merda d’artista.

Sessant’anni dopo quest’opera è ancora oggetto di scandalo, curiosità e adorazione. È certamente il lavoro più conosciuto di Piero Manzoni: itata in libri e film, canzoni e video musicali, quest’opera è stata oggetto di omaggi nei più diversi materiali e misure da parte di altri artisti. Tuttavia, forse è un’opera che ancora non è stata completamente capita. Tra le iniziative che la Fondazione Piero Manzoni ha promosso per questo anniversario, rientra la collaborazione con Taplab wall covering (azienda toscana con un forte interesse verso l’arte) per creare una serie di wall covering ad hoc in un progetto dal titolo 8PER / Omaggio a Merda d’artista di Piero Manzoni. Per l’occasione sono state disegnate e prodotte otto wall covering molto diverse tra loro che condividono con la scatoletta lo spirito ironico e leggero che ritroviamo in quelle cose che riescono ad esprimere idee profonde con creatività.

L’allestimento, che vedrà eccezionalmente esposta la scatoletta originale n°63, è dall’architetto Valer Palmieri – Nexhibit Design, che già nel 2014 si era occupato della grande mostra di Piero Manzoni a Palazzo Reale (curata da Flaminio Gualdoni e Rosalia Pasqualino di Marineo). Nell’occasione, la Fondazione Manzoni dona a Casa degli Artisti 180 gadget della Merda d’artista realizzati nel 2013 che saranno a disposizione del pubblico come reward a seguito di una donazione alla Casa. Mercoledì 26 maggio verrà infine presentato con un appuntamento in presenza il nuovo libro edito da Carlo Cambi Editore realizzato in collaborazione con la Fondazione Piero Manzoni, interamente dedicato alla Merda d’artista. Il volume, in quattro lingue, ospita quattro saggi a firma di Luca Bochicchio, Flaminio Gualdoni, Rosalia Pasqualino di Marineo e Marco Senaldi.

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraMerda d’artista, Künstlerscheisse, Merde d’artiste, Artist’s shit
CittàMilano
SedeCasa degli Artisti
DateDal 13/05/2021 al 30/05/2021
ArtistiPiero Manzoni
TemiMilano, Casa degli Artisti, Piero Manzoni

La Merda d'Artista di Piero Manzoni compie 60 anni. Una progetto a Milano la celebra
La Merda d'Artista di Piero Manzoni compie 60 anni. Una progetto a Milano la celebra


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Roma, a Palazzo Merulana una mostra analizza la rigenerazione urbana della Capitale
Roma, a Palazzo Merulana una mostra analizza la rigenerazione urbana della Capitale
Da Napoli a Milano la prima personale dell'ex pugile Omar Hassan
Da Napoli a Milano la prima personale dell'ex pugile Omar Hassan
A Roma una mostra di opere su tovaglioli omaggia l'osteria dei pittori di Mafai, Turcato, Dorazio
A Roma una mostra di opere su tovaglioli omaggia l'osteria dei pittori di Mafai, Turcato, Dorazio
Roma: Huma Bhabha alla Gagosian Gallery con la mostra “The Company”
Roma: Huma Bhabha alla Gagosian Gallery con la mostra “The Company”
La grande arte islamica in mostra: agli Uffizi e al Bargello i rapporti tra Islam e Firenze
La grande arte islamica in mostra: agli Uffizi e al Bargello i rapporti tra Islam e Firenze
Una mostra sul gioco del calcio come espressione dell'identità individuale e collettiva
Una mostra sul gioco del calcio come espressione dell'identità individuale e collettiva