In arrivo al MIC di Faenza la grande antologica italiana di Miquel Barcelˇ


Dall’1 giugno al 6 ottobre 2019 il MIC di Faenza ospita una grande antologica dell’artista spagnolo Miquel Barceló.

Al MIC - Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza sarà protagonista la produzione ceramica dell’artista spagnolo Miquel Barceló: la mostra Miquel Barceló. Il tempo è un fiume che mi trascina, e io sono il fiume, visitabile dall’1 giugno al 6 ottobre 2019, è stata annunciata come la prima vera antologica italiana dedicata alla produzione ceramica del celebre artista e come una mostra unica sugli ultimi trent’anni della sua attività.

Le opere di Barceló saranno poste in dialogo con le ceramiche custodite nel museo faentino e, per quest’occasione, l’artista realizzerà un’installazione appositamente per il MIC. Saranno presenti i suoi primi lavori in argilla, compiuti alla fine degli anni Novanta, e attraverso altri capolavori selezionati si giungerà alle ceramiche realizzate nel presente.
Inoltre, alcune opere chiave della collezione permanente del museo saranno scelte dall’artista per fornire ai visitatori un racconto autobiografico, in cui l’elemento privato si lega alla storia.

Miquel Barceló è un artista poliedrico in grado di coniugare diversi linguaggi artistici ed è noto in particolare per la sua ricerca pittorica gestuale e la vicinanza al gruppo della Transavanguardia italiana e ai neoespressionisti tedeschi. Alla metà degli anni Novanta, durante i suoi numerosi soggiorni in Mali, inizia ad avvicinarsi alla ceramica e realizza le prime terrecotte con l’antica tecnica dogon. Tornato a Maiorca, riprende la produzione ceramica, dove ancora oggi crea i suoi lavori.

Il legame con l’Italia è una costante nella sua ricerca, dai primi viaggi a fine anni Settanta al soggiorno in Campania su invito di Lucio Amelio per l’organizzazione della grande mostra Terraemotus. In Italia, e soprattutto a Vietri, l’artista è tornato all’inizio del 2000 quando con Vincenzo Santoriello ha realizzato il monumentale rivestimento per la Cattedrale di Palma di Maiorca: una cappella totalmente ricoperta di ceramica, uno degli interventi artistici più grandi al mondo compiuti con questo materiale.
L’artista ha inoltre esposto le sue ceramiche in Italia nel 2009, nel Padiglione Spagnolo della Biennale di Venezia in un dialogo tra pittura e scultura ceramica.

Per info: www.micfaenza.org

Orari: Da martedì a domenica dalle 10 alle 19. Chiuso i lunedì non festivi.

Immagine: Miquel Barceló, 7 peixos, pans i cap de boc (2003; terracotta e smalti, 128 x 212 x 15 cm) Ph.Credit © André Morin

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraMiquel Barceló. Il tempo è un fiume che mi trascina
CittàFaenza
SedeMIC - Museo Internazionale delle Ceramiche
DateDal 01/06/2019 al 06/10/2019
ArtistiMiquel Barcelˇ
TemiCeramica

In arrivo al MIC di Faenza la grande antologica italiana di Miquel Barcelˇ
In arrivo al MIC di Faenza la grande antologica italiana di Miquel Barcelˇ


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Al Mart lo storico duo Gianikian e Ricci Lucchi racconta i drammi del Novecento
Al Mart lo storico duo Gianikian e Ricci Lucchi racconta i drammi del Novecento
A Milano la prima mostra sugli ukiyo-e di Utagawa Kuniyoshi
A Milano la prima mostra sugli ukiyo-e di Utagawa Kuniyoshi
Al Mart di Rovereto una monografica su uno dei pi¨ grandi protagonisti dell'arte contemporanea: Gianfranco Baruchello
Al Mart di Rovereto una monografica su uno dei pi¨ grandi protagonisti dell'arte contemporanea: Gianfranco Baruchello
Il Montefeltro e l'Oriente Islamico tra il 1430 e il 1550, la mostra a Urbino
Il Montefeltro e l'Oriente Islamico tra il 1430 e il 1550, la mostra a Urbino
Mantova, la mostra di Nitsch parte nonostante le polemiche e i tentativi di boicottaggio
Mantova, la mostra di Nitsch parte nonostante le polemiche e i tentativi di boicottaggio
La rivoluzione siamo noi. A Piacenza oltre 150 opere dei pi¨ grandi artisti contemporanei
La rivoluzione siamo noi. A Piacenza oltre 150 opere dei pi¨ grandi artisti contemporanei