Ai Musei Civici di Modena una mostra dedicata al fumetto, con una sezione a tema virus


I Musei Civici di Modena ospitano la mostra Anni molto animati. Carosello, SuperGulp! Comix. Con una raccolta di disegni interamente a tema virus.

Ai Musei Civici di Modena riapre il 20 maggio al pubblico la mostra dedicata al fumetto Anni molto animati. Carosello, SuperGulp! Comix, prorogata fino al 28 giugno 2020. È possibile visitare gratuitamente la rassegna su prenotazione, rispettando le misure di sicurezza previste. 

L’esposizione presenta la storia del fumetto e dell’animazione modenese dagli anni Cinquanta agli anni Novanta: dai più famosi personaggi del teatrino televisivo di Carosello, con le trasmissioni Gulp! e Supergulp!, a Comix, il celebre “giornale dei fumetti” firmato da noti attori, comici e artisti. Anni molto animati intende offrire uno spaccato inedito della storia locale e nazionale, in cui si riflettono le trasformazioni sociali e dei consumi legate al boom economico: oltre trecento disegni originali provenienti da raccolte pubbliche e private, attrezzature tecniche, fotografie e merchandising accompagnati da postazioni audio-video.

Rispetto al percorso espositivo allestito prima della chiusura forzata, la mostra propone novità nate proprio nei giorni di lockdown: tra queste, la sezione Anni molto animati durante il lockdown, una raccolta di disegni interamente a tema virus realizzati da Bonfa (Massimo Bonfatti), Clod (Claudio Onesti), Buffo (Cesare Buffagni), Michele Bernardi, Andrea Greppi e Maria Claudia Di Genova, Mario Del Pennino e Guido De Maria, a cui si aggiunge un disegno di Silver (Guido Silvestri) eseguito in occasione della riapertura.

Tra i personaggi più famosi, l’Omino coi baffi, Angelino, Toto e Tata, Miguel-son-mì, le Sturmtruppen, Corto Maltese e Lupo Alberto. E ancora, noti personaggi Disney, la Linea di Osvaldo Cavandoli e la Pimpa di Altan, le creazioni di Clod, Bonfa, Roberto Baldazzini e le sceneggiature di Claudio Nizzi per Tex.

L’esposizione è curata da Stefano Bulgarelli e sottolinea la continuità di un ambiente umoristico e comico che interessa tutto il Novecento e che ben si nota nella maggior parte della opere esposte.

Grazie alla casa editrice digitale del Comune di Modena Il Dondolo, è stato realizzato anche un e-book scaricabile gratuitamente per scoprire approfondimenti e curiosità.
Con la riapertura della mostra, i visitatori potranno anche acquistare al costo di 10 euro, presso il bookshop, una stampa umoristica numerata da collezione realizzata da Bonfa e firmata assieme a Guido De Maria. Un’opera originale che riassume molti momenti creativi e professionali della lunga carriera dello stesso artista, decano della scuola modenese del fumetto e dell’animazione. Il ricavato sará interamente devoluto a “Città di smeraldo aps” per il progetto “Nuove antiche foreste”.

La mostra si avvale della collaborazione di Istituto Storico, FMAV e Franco Cosimo Panini Editore, ed è realizzata col sostegno di Gruppo Cremonini, Despar e Garc.

Per info: http://www.museicivici.modena.it/it/notizie/anni-molto-animati

Ai Musei Civici di Modena una mostra dedicata al fumetto, con una sezione a tema virus
Ai Musei Civici di Modena una mostra dedicata al fumetto, con una sezione a tema virus


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER