Poussin e la danza: la National Gallery annuncia una mostra sul tema


La National Gallery annuncia una mostra dedicata a Poussin e la danza. È la prima esposizione sul tema. 

La National Gallery di Londra ha annunciato l’evento espositivo che sarà protagonista negli ultimi mesi di quest’anno, dal 9 ottobre 2021 al 2 gennaio 2022: Poussin e la danza

Si tratta della prima mostra dedicata all’artista francese su questo tema: saranno esposti dipinti, disegni e sculture antiche da lui studiate. Nei suoi dipinti sulla danza, unici nel loro genere, Nicolas Poussin dà vita al mondo classico degli dei e dei mortali con movimenti selvaggi e caotici: figure seminude volteggiano, tamburelli tremano, vino viene versato. Sono scene in movimento quelle rappresentate dal pittore, nelle quali si mescolano la danza, il dramma e la baldoria. 

Per creare queste tele basate sulla dinamicità, sul movimento dei personaggi rappresentati, Poussin aveva inventato un particolare strumento di studio: modelli di figurine in cera che l’artista manovrava nelle diverse composizioni, sottolineando il suo ruolo non solo di pittore, ma anche di coreografo di scena quasi teatrale.

La presenza di dipinti, disegni e sculture invita il pubblico a comprendere l’evoluzione delle idee dell’artista dal marmo alla carta alla pittura. 

La mostra è organizzata dalla National Gallery di Londra e dal Getty Museum di Los Angeles. 

Immagine: Nicolas Poussin, Baccanale davanti alla statua di Pan (1632-1633, olio su tela, 98 x 142,8 cm; Londra, National Gallery)

Poussin e la danza: la National Gallery annuncia una mostra sul tema
Poussin e la danza: la National Gallery annuncia una mostra sul tema


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma