Treviso omaggia Gino Rossi


In concomitanza con la mostra dedicata a Rodin, il Museo Luigi Bailo di Treviso omaggia con una rassegna Gino Rossi, artista raro.

Il Museo Luigi Bailo di Treviso omaggia Gino Rossi

La rassegna, curata da Marco Goldin, è in concomitanza con la grande mostra dedicata a Rodin.

Un artista “raro”, la cui produzione si concentra in 130 dipinti, che compì la sua attività artistica all’inizio del Novecento ispirandosi a Gauguin e ai Fauves.

Il veneziano Gino Rossi seguì l’esempio di Gauguin e si trasferì in Bretagna nel 1909, dove produsse opere connotate da un temperamento forte e vibranti interpretazioni personali.

Nella sua seconda fase di attività si avvicinò all’arte di Cézanne, soprattutto per le nature morte, affermando che un dipinto non si costruisce con il colore, bensì con la forma, e che un’arte dove comanda il colore è un’arte incompleta.

Il visitatore conoscerà attraverso quest’esposizione tutta l’attività artistica di Gino Rossi, pittore che a causa della guerra, della prigionia e delle vicende famigliari cadde nella malattia mentale, finendo i suoi giorni nel Manicomio di Sant’Artemio a Treviso.

Fino al 3 giugno sono esposti al Museo Luigi Bailo diciotto dipinti dell’artista.

Per informazioni: www.lineadombra.it

Orari: Da lunedì a giovedì dalle 9 alle 18; da venerdì a domenica dalle 9 alle 19.

Biglietti: Intero 6 euro, ridotto 4 euro. Audioguida gratuita.

Immagine: Gino Rossi, Primavera in Bretagna (1909 circa; olio su cartone applicato su tela, 28,5 x 37,6 cm; Treviso, Museo Civico Luigi Bailo) © Giuseppe Dall’Arche

 

Informazioni sulla mostra

CittàTreviso
SedeMuseo Luigi Bailo
DateDal 30/11/-0001 al 30/11/-0001
ArtistiGino Rossi
CuratoriMarco Goldin
TemiNovecento

Treviso omaggia Gino Rossi
Treviso omaggia Gino Rossi


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Nella Crypta Balbi esposta la Split Stone di Sarah Sze
Nella Crypta Balbi esposta la Split Stone di Sarah Sze
Alle Terme di Caracalla tornano i suoni di duemila anni fa grazie a un'installazione sonora di Alvin Curran
Alle Terme di Caracalla tornano i suoni di duemila anni fa grazie a un'installazione sonora di Alvin Curran
A Prato una mostra sulle macchine di Leonardo da Vinci per la lavorazione dei tessuti
A Prato una mostra sulle macchine di Leonardo da Vinci per la lavorazione dei tessuti
Oreste Casalini, vent'anni d'arte in mostra all'Istituto Portoghese di Sant'Antonio a Roma
Oreste Casalini, vent'anni d'arte in mostra all'Istituto Portoghese di Sant'Antonio a Roma
No Parking: a Carrara artisti contemporanei in continua evoluzione
No Parking: a Carrara artisti contemporanei in continua evoluzione
Una grande mostra sul Trecento in Umbria, in quattro comuni della regione
Una grande mostra sul Trecento in Umbria, in quattro comuni della regione